Ven04252014

Last updateGio, 24 Apr 2014 1pm

Articoli

Dichiarazione di 14.000 sindaci e rappresentanti francesi a sostegno dalla Resistenza Iraniana

Ad un meeting al quartier generale della Resistenza Iraniana in Francia sono state annunciate:

Una dichiarazione che chiede lo stop alle esecuzioni in Iran, il rilascio immediato dei sette ostaggi di Ashraf e la protezione di Camp Liberty

Maryam Rajavi: “La ritirata del regime dei mullah sul nucleare accelererà la sua caduta”

Domenica 19 Gennaio, durante una cerimonia al quartier generale della Resistenza Iraniana, è stato annunciato il sostegno di 14.000 sindaci e rappresentanti di diverse città francesi alla Resistenza Iraniana. Molti di questi sindaci e rappresentanti che hanno partecipato all'evento, hanno portato il sostegno dei rappresentanti del popolo di Francia a Maryam Rajavi, Presidente eletto della Resistenza Iraniana.

Leggi tutto...

Parlamento europeo: Appello contro il ripetersi di una catastrofe al campo dei rifugiati Iraniani in Iraq

In una lettera inviata il 15 gennaio a Ban Ki -moon,il Segretario Generale delle Nazioni Unite, Struan Stevenson, presidente della delegazione del Parlamento europeo per le relazioni con l'Iraq, si è espresso per impedire il ripetersi di un disastro a Camp Liberty, dove 3.000 dissidenti iraniani che vivono in Iraq.

Leggi tutto...

L'America deve mantenere la sua parola sull'Iran

di Rudy Giuliani * Fonte: Roll Call

Quando noi americani diciamo che faremo una cosa, noi la facciamo. Quando facciamo una promessa, la manteniamo. La nostra parola è un impegno.

Di solito.

Purtroppo, non è stato cosi per un gruppo di dissidenti iraniani in Iraq che stanno vivendo in un campo di sterminio sotto la costante minaccia di un attacco. Infatti, non solo gli Stati Uniti non sono riusciti a mantenere la parola data riguardo alla sicurezza di questi dissidenti, ma neanche le Nazioni Unite.

Leggi tutto...

L’offerta di Teheran di combattere al Qaeda è come quella del piromane che si offre di spegnere l’incendio

Di: Raymond Tanter, Pubblicato in Foreignpolicy.com 9/01/2014

 Aleppo è in fiamme in Siria; Fallujah cade in Iraq, e Ramadi viene devastata. Eppure l'Iran, l'incendiario, si offre di partecipare ai colloqui di Ginevra II sulla sicurezza della Siria e di fornire armi all'Iraq contro al Qaeda.

Leggi tutto...

La Resistenza Iraniana chiede ancora una volta il trasferimento in Europa dei residenti gravemente feriti durante il quarto attacco missilistico

Quarto attacco missilistico a Camp Liberty – No 20

Sebbene siano passati 17 giorni, nessuno di questi feriti gravi è stato trasferito

Ancora una volta, la Resistenza Iraniana chiede all'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Rifugiati e ai paesi europei di trasferire immediatamente in Europa  Hassan Mohammadi e Khossrow Rezai, due residenti di Camp Liberty feriti nell'attacco missilistico del 26 Dicembre, ribadendo che si assumerà l'onere di tutte le spese per il loro trasferimento, degenza e cure mediche.

Leggi tutto...

L'intelligence del regime dei mullah: la situazione attuale è una eccezionale opportunità per distruggere i Mojahedin del popolo iraniano in Iraq

Quarto attacco missilistico a Camp Liberty – No 19

Appello per l'adozione di misure necessarie di sicurezza e per un dispiegamento permanente di osservatori e Caschi Blu dell'ONU a Camp Liberty

Dopo i comunicati del 7 e 8 Gennaio della Resistenza Iraniana che rivelavano i piani del regime iraniano e del governo di Maliki per il massacro dei residenti di Camp Liberty approfittando della attuale situazione in Iraq, l'intelligence dei mullah ha ammesso gli intenti criminali del regime e dichiarato che le attuali condizioni sono “un'eccezionale opportunità per l'Iraq di distruggere contemporaneamente il DAESH e il PMOI”.

Leggi tutto...

La Resistenza iraniana ha chiesto all'ONU di aprire subito un'inchiesta indipendente

In occasione della cerimonia di commemorazione delle vittime, la Resistenza iraniana ha chiesto all'ONU di aprire subito un'inchiesta indipendente

PARIGI, 5 gennaio 2014 (AFP) 

Il Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana (CNRI, inclusi il Mujaheddin che sono la componente principale) Domenica ha chiesto un'indagine indipendente delle Nazioni Unite degli attacchi contro i rifugiati iraniani in Iraq.

Leggi tutto...

La parlamentare americana Ros-Lehtinen: ONU e Iraq devono garantire la sicurezza degli iraniani a Camp Liberty

Comunicato stampa della parlamentare americana Ileana Ros-Lehtinen (R-FL), Presidente del Sottocomitato sul Medio Oriente e Nord Africa, 6 Gennaio 2014

La situazione della sicurezza nei campi Ashraf e Liberty sta peggiorando ogni giorno. Il governo iracheno e l'ONU devono mantenere le loro promesse e fornire una sicurezza adeguata, ha detto la Ros-Lehtinen

Leggi tutto...

Ban Ki-moon nomina un consigliere incaricato della questione degli oppositori iraniani in Iraq

Reuters -  Ban Ki-moon, ha nominato Jane Holl Lute, ex-segretario americano aggiunto per la Sicurezza Interna, consigliere speciale incaricato degli oppositori iraniani attualmente rifugiati in Iraq e che devono lasciare questo paese, ha annunciato domenica il servizio stampa dell'ONU.

Leggi tutto...

Iran: Ghasem Suleimani comandante della forza terroristica Quds chiede a Al Maliki di attaccare Camp Liberty con truppe travestite da DAESH

Negli ultimi giorni un grosso numero di ufficiali della forza terroristica Quds del regime iraniano è arrivata all'aeroporto di Baghdad portando con sé missili a ricerca infrarossa.

Leggi tutto...

Inasprimento del blocco sanitario a Camp Liberty: si impedisce agli interpreti e alle infermiere di accompagnare i pazienti

Il maggiore Ahmed Khozair, un ufficiale iracheno di stanza a Camp Liberty e legato all'intelligence e al Primo Ministro iracheno, ieri, 5 Gennaio 2014, ha impedito agli interpreti e alle infermiere di accompagnare i pazienti all'ospedale di Baghdad.

Leggi tutto...