Articoli

Iran: Maryam Rajavi ha elogiato il Prof. Baldev per le sue attività in difesa della pace

Il Professor Raj Baldev è deceduto in India. Il Prof. Baldev era un teorico del cosmo, un attivista per la pace internazionale e un vecchio amico della Resistenza Iraniana, aveva guidato la Delegazione Indiana per la Pace Mondiale e fondato l'Associazione dei Credenti in Dio.

Leggi tutto...

Iran: Il sostegno di due ragazzi, fratello e sorella, fuggiti dal regime al raduno di Parigi dell'opposizione iraniana

Due ragazzi, fratello e sorella, fuggiti dall'Iran dopo essere stati perseguitati dal regime teocratico hanno esortato tutti i sostenitori di un Iran libero ad appoggiare il gran raduno dell'opposizione che si terrà a Parigi il 13 Giugno.

Leggi tutto...

Patrick Kennedy: “L'opposizione iraniana tiene un gran raduno a Parigi in un momento importante”

Parlando alla TV Simay-e Azadi in vista del gran raduno dell'opposizione iraniana che si terrà a Parigi il 13 Giugno, l'ex-deputato al Congresso U.S.A. Patrick Kennedy ha detto che qualunque negoziato dovrà far sì che la dittatura teocratica di Tehran venga rimpiazzata dallo “splendente futuro” offerto dalla leader della Resistenza Iraniana Maryam Rajavi.

Leggi tutto...

IRAN: “Collaborazione tra il regime iraniano e la Corea del Nord in campo nucleare”, rivela la Resistenza Iraniana ( CNRI )

Il regime iraniano e il governo della Corea del Nord di recente, ad Aprile 2015, si sono ampiamente scambiati informazioni e delegazioni di esperti nel campo delle armi nucleari e della progettazione di testate nucleari, come rivelano alcune informazioni ottenute dal movimento iraniano di opposizione, l'Organizzazione dei Mojahedin del Popolo Iraniano (PMOI/MEK).

Leggi tutto...

Iran: Sen. Lucio Malan esprime il suo appoggio alla conferenza del 13 Giugno

Il Senatore italiano Lucio Malan ha espresso il suo appoggio al raduno della Resistenza Iraniana che si terrà a Villepinte, Parigi, il 13 Giugno per prendere posizione contro un regime che è “un pericolo per la regione e per il mondo intero”.

Leggi tutto...

La campagna degli studenti della Shenandoah University per la libertà in Iran

Donya Jam, iscritta alla facoltà di Scienze Politiche della Shenandoah University è nata e cresciuta nella zona centrale di Washington, D.C. I suoi genitori avevano lasciato anni prima l'Iran, dove erano nati, dopo essere stati perseguitati dal regime teocratico per la loro opposizione attiva alla teocrazia repressiva creata dall'ayatollah Khomeini.

Leggi tutto...

Iran-Iraq: Continua il disumano assedio a Camp Liberty,Ostacolato l'arrivo di materiale essenziale per la seconda settimana consecutiva

Interrotte le riparazioni e la manutenzione dei sistemi idrico ed elettrico e delle infrastrutture del campo

Per ordine del Comitato Governativo incaricato della repressione di Ashraf, le forze irachene stanno ostacolando l'arrivo dei veicoli che trasportano il materiale per le riparazioni e la manutenzione per la seconda settimana di seguito.

Leggi tutto...

Si ostacola la sepoltura di Jalal Abedini deceduto a Camp Liberty a causa del blocco sanitario

Quaranta giorni dopo la morte di Jalal Abedini, provocata dal blocco sanitario, le forze irachene si rifiutano ancora di consegnare il suo corpo per la sepoltura.

Leggi tutto...

“L'Occidente deve sostenere la Resistenza Iraniana”, esorta l'Amb. Giulio Terzi

“L'Occidente deve appoggiare le forze moderate e tolleranti del mondo islamico guidate dalla Resistenza Iraniana e non un Iran che sponsorizza il terrorismo e l'anti-semitismo”, ha esortato un illustre diplomatico italiano.

Leggi tutto...

Video Conferenza, Amb.Giulio Terzi, Crisi in Medio Oriente & Il Ruolo distruttivo dell’Iran

La politica dell’Europa, P5+1 , Accordo Nucleare con l’Iran

Lunedi 25 maggio 2015   Alle 12.00 ora locale Parigi                     

Inviate le domande @lran_policy,    Usate #IranFreedom

Guardare in diretta  www.ncr-iran.org 

 

Maryam Rajavi: “Solo l'attuazione delle risoluzioni del Consiglio di Sicurezza può impedire definitivamente al regime iraniano di accedere alla bomba atomica”

Khamenei rifiuta le ispezioni nei siti militari e i colloqui con gli scienziati atomici nel tentativo disonesto di acquisire la bomba

Mercoledì 20 Maggio Khamenei ha rifiutato le ispezioni dell'AIEA nei siti militari e i colloqui con gli scienziati atomici, rivelando così la sua intenzione di portare avanti la politica del regime di occultamento e disonestà nel tentativo di far progredire e di completare i suoi progetti nucleari.

Leggi tutto...