Articoli

Manifestanti iraniani fuori dalle Nazioni Unite scandiscono “No a Rouhani”

La protesta da parte degli iraniani, sostenitori del principale gruppo d’opposizione iraniano, i Mujahedin-e Khalq (MEK / OMPI) per tutta la sede delle Nazioni Unite a New York giovedì per condannare la presenza di Hassan Rouhani alle Nazioni Unite è stata ampiamente coperta dai mezzi d’informazione.

Leggi tutto...

Alla manifestazione all'ONU migliaia di iraniani gridano: “Rouhani non è un moderato. Deve essere espulso dall'ONU”

Stati Uniti e Nazioni Unite devono garantire che i dissidenti iraniani vengano protetti

Migliaia di iraniani, sostenitori del principale gruppo di opposizione iraniano, i Mujahedin-e Khalq (MEK), hanno preso parte ad una colorata e ben organizzata manifestazione di fronte al quartier generale delle Nazioni Unite a New York per condannare la presenza di Hassan Rouhani all'ONU. I dimostranti hanno chiesto la presentazione del terribile dossier sulle violazioni dei diritti umani da parte del regime al Consiglio di Sicurezza per l'adozione di concrete misure punitive.

Leggi tutto...

ISJ saluta la decisione della magistratura francese che scagiona la Resistenza Iraniana

“Il CNRI dovrebbe essere riconosciuto dall'Occidente come l'alternativa alla dittatura religiosa

Comunicato Stampa di ISJ – 22 Settembre 2014

Il Comitato Internazionale “In Search of Justice” (ISJ) si congratula caldamente con Maryam Rajavi, la Presidente eletta del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana (CNRI) e con tutti i membri e i sostenitori di questa resistenza, per la decisione della magistratura francese di far cadere tutte le accuse contro l'Organizzazione dei Mojahedin del Popolo Iraniano (PMOI/MEK) e il CNRI.

Leggi tutto...

Maryam Rajavi: “Accuso quelli che collaborano con la dittatura religiosa in Iran e sacrificano la resistenza di un popolo”

AFP – I Mojahedin del Popolo Iraniano, movimento di opposizione a Tehran in esilio, hanno denunciato mercoledì una “strumentalizzazione” dell'anti-terrorismo francese nell'inchiesta a loro carico durata undici anni prima di beneficiare di un non-luogo a procedere.

Leggi tutto...

Conferenza a Parigi in occasione della chiusura del procedimento contro la Resistanza Iraniana in Francia

Maryam Rajavi: “La persecuzione della Resistenza Iraniana in collaborazione con i mullah ha distolto l'attenzione dal vero terrorismo ed ha fornito enormi opportunità ai fondamentalisti

La collaborazione con il regime iraniano con la scusa di combattere l'ISIS è un abbaglio politico letale che accelererà la diffusione del terrorismo e del fondamentalismo”

Mercoledì 24 Settembre, durante una grande conferenza tenutasi a Parigi in occasione della chiusura del procedimento giudiziario contro la Resistenza Iraniana in Francia, Maryam Rajavi, Presidente eletta della Resistenza, ha definito la chiusura di questo caso una vittoria della giustizia e della resistenza, una sconfitta della campagna di demonizzazione ed una conquista per tutta l'umanità stanca di tirannia e fondamentalismo.

Leggi tutto...

Iran - Gianna Gancia al palazzo delle Nazioni Unite a Ginevra: "Reagire contro il fondamentalismo"

Targatocn.it, Sabato 20 settembre

La presidente leghista nella sede dell’Onu non risparmia critiche alla stessa Organizzazione internazionale: "Troppe volte l'Onu ha finto di non vedere, in nome del multiculturalismo che si sostanzia anche nel diritto a pratiche criminali contro le donne"

Leggi tutto...

Iran - Iraq: L'assedio a Camp Liberty, ed in particolare il blocco sanitario, si è inasprito dopo l'incontro tra Shamkhani, Soleimani e Faleh Al-Fayad

Appello a U.S.A. e ONU per la rimozione di questo blocco

Mercoledì 17 Settembre agenti dell'intelligence iracheno hanno ostacolato il trasferimento in ospedale di uno dei pazienti sofferente di una malattia acuta degli occhi. Questo ostruzionismo è stato giustificato dal ridicolo pretesto che i pazienti possono andare solo in un ospedale.

Leggi tutto...

Cadute le accuse di terrorismo contro l'opposizione iraniana in Francia

BC-EU--France-Iran-Opposition/139

Eds: AP NewsNow.

17/09/2014   10:08 am

PARIGI (AP) – I giudici francesi hanno rigettato le accuse di legami con il terrorismo contro nove membri di un gruppo di opposizione iraniano in esilio, chiudendo così un caso iniziato 11 anni fa con arresti di massa che provocarono diverse morti tra alcuni di loro che per protesta di diedero fuoco.

Leggi tutto...

Il ventunesimo membro del Mojahedin del Popolo Iraniano è deceduto a causa del disumano blocco sanitario a Camp Liberty

Alle 01:20 di stamattina 18 Settembre, il membro del PMOI Taghi Abbasian, un residente di Camp Liberty sofferente di problemi cardiaci e della terribile MND (Malattia del MotoNeurone ), ha perso la vita nella clinica irachena del campo a causa del disumano blocco sanitario e della mancanza di accesso alle cure mediche.

Leggi tutto...

La giustizia ha prevalso. Provata la collaborazione per demonizzare le vittime e la legittimità della Resistenza Iraniana

La repressione della Resistenza Iraniana ha distolto l'attenzione dal vero terrorismo ed ha offerto un'ottima opportunità ai fondamentalisti

Martedì 16 Settembre, il giudice investigativo dell'anti-terrorismo dell'Ufficio del Procuratore Pubblico di Parigi, ha ordinato la fine del procedimento avviato a seguito di un infamante dossier aperto 14 anni fa contro la Resistenza Iraniana in cambio di un accordo con il regime dei mullah, ed ha chiuso definitivamente il caso. Questo caso, iniziato con l'accusa assurda di terrorismo e di finanziamento al terrorismo, in assenza di qualunque prova legata al terrorismo, è stato poi deviato verso reati di tipo finanziario come “riciclaggio di denaro e frode”.

Leggi tutto...

Breaking News: La giustizia prevale per la Resistenza Iraniana in Francia

La giustizia ha prevalso: la collaborazione a demonizzare è stata sconfitta e la legittimità della Resistenza Iraniana è stata dimostrata 

La repressione della Resistenza Iraniana ha distratto le attenzioni dal vero terrorismo e ha offerto la migliore opportunità per i fondamentalisti 

Martedì 16 Settembre, il giudice istruttore antiterrorismo dell'ufficio della Procura di Parigi ha ordinato la fine del perseguimento di un dossier infame che era stato aperto 14 anni fa contro la Resistenza iraniana in un accordo con il regime dei mullah e ha definitivamente chiuso il fascicolo.

Leggi tutto...