Mar07292014

Last updateMar, 29 Lug 2014 9am

Articoli

L'avvertimento del PACE all'Iraq sui membri dell'opposizione iraniana

“I dissidenti iraniani residenti a Camp Liberty sono persone protette secondo la 4a Convenzione di Ginevra e non devono essere estradati in Iran”, ha avvertito il Consiglio d'Europa.

Leggi tutto...

Maryam Rajavi partecipa alla conferenza internazionale sull'Iran al Parlamento Europeo

Comunicato Stampa di “Friends of a Free Iran” al Parlamento Europeo

Bruxelles – Mercoledi 9 Aprile, una conferenza ad alto livello sull'Iran si è tenuta al Parlamento Europeo.

Leggi tutto...

Il diplomatico del regime iraniano rifiutato dagli U.S.A. implicato in un omicidio in Italia

Fonte:Telegraph.co.uk

di Damien McElroy, Tom Kington e Ahmed Vahdat

Il diplomatico iraniano che l'America di rifiuta di accettare come prossimo ambasciatore di Tehran alle Nazioni Unite, è stato implicato nella morte di un dissidente iraniano a Roma negli anni '90, rivelano documenti del tribunale acquisiti dal “The Daily Telegraph”.

Leggi tutto...

Divieto di ingresso di beni necessari a Camp Liberty che vengono poi rubati dalle forze irachene

Si ostacola l'arrivo dei lubrificanti per i generatori aggiungendo altri problemi alla fornitura di elettricità a Camp Liberty

Le forze irachene al comando del primo ministro iracheno, hanno impedito l'arrivo di beni necessari a Camp Liberty e, dopo averli bloccati per qualche giorno, li hanno rubati. Questi articoli, acquistati dai residenti sono terribilmente necessari per riparare le celle frigorifere per la conservazione dei cibi, le attrezzature per il filtraggio dell'acqua e per i sistemi di scarico dei liquami.

Leggi tutto...

Il rappresentante di Khamenei alla Preghiera del Venerdi a Tehran: “Il Parlamento Europeo dovrebbe imparare la lezione da come abbiamo chiuso un covo di spie degli Stati Uniti e da come abbiamo bendato e ammanettato le spie americane”

La reazione isterica del regime teocratico alla risoluzione del Parlamento Europeo sulle violazioni dei diritti umani in Iran, indica chiaramente che la tortura, le esecuzioni, la brutale e sistematica violazione dei diritti umani sono il limite invalicabile di questo regime e che qualunque segno di flessibilità e di ritirata su questo fronte accelererebbe fortemente il processo di caduta di questo regime medievale .

Leggi tutto...

Il criminale “Ministro della Giustizia” del regime iraniano visiterà l'Iraq

Il Ministro della Giustizia del regime iraniano Mostafa Pour-Mohammadi, uno dei funzionari principali responsabili del massacro di migliaia di membri dell'opposizione iraniana, ha in programma una visita ufficiale in Iraq. E' prevista la partecipazione di Pour-Mohammadi, a diversi meetings con altri alti funzionari iracheni, compreso Nouri al-Maliki.

Leggi tutto...

La leader dei Democratici alla Camera americana Nancy Pelosi, partecipa alle celebrazioni del Nuovo Anno Iraniano

CNRI - La leader dei Democratici alla Camera dei Rappresentanti americana, ha preso parte ad una cerimonia in occasione del Nuovo Anno Iraniano (Nowruz), tenutasi al Congresso degli Stati Uniti in solidarietà con i residenti di Camp Liberty in Iraq.

Leggi tutto...

Gli attivisti: il numero dei morti nel conflitto in Siria ha toccato 150.344

BEIRUT (AP)- Il numero dei morti nei tre anni di conflitto in Siria ha superato 150.000, ha detto martedi un gruppo di attivisti mentre la lotta infuria in tutto il paese.

Leggi tutto...

Iran - Iraq: Inasprimento del blocco sanitario a Camp Liberty e appello per la fine di questo assedio disumano

Queste misure del Governo dell'Iraq costituiscono un crimine di guerra ed un crimine contro l'umanità secondo lo Statuto di Roma

Conformemente a quanto ordinato del fascismo religioso al potere in Iran, il Governo dell'Iraq ha inasprito il disumano blocco sanitario contro i residenti di Camp Liberty, ostacolando il libero accesso ai servizi sanitari, ritardando ed intralciando il trasferimento dei pazienti in ospedale e le loro cure:

Leggi tutto...

Il Consigliere dell'ONU per i diritti umani: l'assedio al campo dei rifugiati iraniani in Iraq, rappresenta un crimine di guerra

Fonte: Iran News Update

Durante una conferenza al quartier generale delle Nazioni Unite a Ginevra il 14 Marzo 2014, il Professor Jean Ziegler, membro del Comitato Consultivo del Consiglio dell'ONU per i Diritti Umani, ha paragonato l'assedio posto a Camp Liberty e quello delle zone sotto assedio in Siria dicendo: “Secondo l'articolo 54 della Quarta Convenzione di Ginevra, ridurre alla fame i cittadini come atto di guerra, è proibito” e “lo Statuto di Roma che pone le basi per la Corte Penale Internazionale, puntualizza che gli atti intenzionali commessi per ridurre alla fame i cittadini come metodo di guerra, tramite la privazione dei beni necessari per mantenersi in vita, sono un crimine di guerra”.

Leggi tutto...

Il regime iraniano è nella “fase finale” del suo collasso, dichiara Maryam Rajavi nel suo messaggio per il Nowruz

Il Nuovo Anno Iraniano segnerà un momento di svolta nella lotta per il rovesciamento del regime teocratico, che è ora sull'orlo del collasso dopo 12 mesi di “fallimenti consecutivi”, ha dichiarato la Presidente eletta della Resistenza Iraniana Maryam Rajavi nel suo messaggio al popolo iraniano.

Leggi tutto...