Sab09202014

Last updateSab, 20 Set 2014 6am

Comunicati Stampa

Maryam Rajavi: La manifestazione di oggi del popolo iraniano dimostra il suo desiderio di rovesciare il regime dei mullah

CNRI - Commentando la protesta del popolo iraniano oggi, la signora Maryam Rajavi, Presidente eletto della Resistenza iraniana, ha detto:. Rivolta del popolo di oggi a Teheran e in molte altre città con grido di "Abbasso il dittatore "ancora una volta ha dimostrato il desiderio del popolo iraniano per rovesciare il fascismo religioso al potere in Iran. Oggi, la volontà delle donne iraniane e dei giovani ha rotto le misure repressive adottate dal regime iraniano e un gran numero dei agenti di Passdaran e della forza paramilitare Bassij.

Come in Egitto e Tunisia,ha dichiarato la Rajavi, la rivolta del popolo iraniano continuerà fino al rovesciamento della dittatura religiosa al potere in Iran con tutte le sue fazioni, per instaurare la democrazia e sovranità popolare. Ha chiesto alla comunità internazionale di imporre sanzioni globali contro il regime iraniano e sospendere i legami con esso e di adottare misure urgenti per liberare coloro che sono stati arrestati oggi.
.
Nelle  prime ore di questo pomeriggio, le varie parti di Teheran ha visto manifestazioni di protesta senza precedenti, nonostante le misure repressive. Le forze repressive hanno attaccato i manifestanti e si sono scontrati con la gente.

Nelle ultime settimane, i mullah criminali hanno eseguito i prigionieri politici, in particolare i sostenitori dell’Organizzazione dei Mojahedin del Popolo Iraniano , PMOI e parenti dei residenti di Camp Ashraf (che ospita  3.400 membri del PMOI), in un disperato tentativo di creare un clima di paura e di evitare manifestazioni pubbliche.

Il 29 gennaio, il leader  della Resistenza Iraniana ( Massoud Rajavi ) ha invitato la popolazione iraniana, soprattutto donne e giovani, ad insorgere contro il regime clericale nel corso del mese corrente iraniano (21 Gennaio - 19 Febbraio).

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
14 feb 2011