Last Modified: Lunedì 21 Agosto 2017, 07:48:25.

CNRI – “Dopo i due recenti attacchi terroristici nel Regno Unito, la gente è agitata e altri paesi in Europa sono nervosi. C'è stata una enorme dimostrazione di solidarietà, ma bisogna ricordare che il popolo della Gran Bretagna e il resto dell'Europa devono rimanere vigili”, ha scritto Antonio Stango, Presidente della Lega Italiana per i Diritti Umani, su Vocaleurope, il 16 Giugno 2017. Quello che segue è un estratto di questo articolo.

Fortunatamente la maggior parte della società occidentale è sensibile agli sforzi per combattere il terrorismo, ma ci sono ancora quelli che li ostacolano.

Purtroppo c'è una parte di società che ha demonizzato i musulmani a causa degli attacchi compiuti dagli estremisti. Queste persone devono ricordare che i musulmani moderati sono quelli che possono aiutare di più ad impedire che i più vulnerabili si volgano al fondamentalismo. Sono loro quelli che possono dimostrare alle persone vulnerabili che l'Islam moderno in realtà è compatibile con la democrazia moderna.

Tutta l'Europa ha condannato gli attacchi. Tutta l'Europa ha detto chiaramente che il terrorismo non trova posto nella società. Ha anche detto chiaramente che quelli che ne sono coinvolti verranno trovati e puniti.

L'Europa ha un posto per le sue comunità musulmane. Chiunque rispetti il suo posto nella società ha un posto in Europa, ma gli estremisti islamici vogliono convincere i musulmani che l'Europa vuole sbarazzarsi di loro. Cercano anche di convincerli che la loro religione non si adatta alla cultura europea. Ma questo è completamente falso, perché i musulmani vivono dappertutto in Occidente, senza problemi di religione o di qualunque altro genere.

I musulmani in Europa abbracciano la democrazia. Hanno una voce. Vogliono che i paesi a maggioranza musulmana sperimentino la stessa libertà e la stessa democrazia.

A Parigi, il 1° Luglio, il Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana (CNRI) terrà la sua conferenza annuale e questo sarà l'argomento centrale. Più di 100.000 persone parteciperanno per dimostrare il loro appoggio al suo appello per un cambio di regime. I musulmani del CNRI sono disgustati dal terrorismo perpetrato dall'Iran.

La Presidente dell'opposizione ha delineato un piano per il futuro Iran. Si basa su elezioni democratiche e sulla separazione tra religione e stato. Richiede inoltre che le società musulmane si allineino, in generale, ai principi dei paesi democratici.

La maggioranza dei musulmani in Europa, ha raggiunto tutto questo e partecipa in ogni ambito della società, lavorando duramente come chiunque altro per combattere i messaggi che minaccino questi principi.

Alla conferenza del CNRI, musulmani e non, vicini e lontani, si riuniranno per rappresentare le loro comunità, per lottare per la libertà nei loro paesi d'origine e per difendere la libertà nelle loro comunità. Alla conferenza si udranno voci condannare le ideologie malvagie e si vedranno persone di diversa provenienza e diverse opinioni religiose riunite e giurare di combattere il terrorismo insieme.

 

Pin It
Donare
donation

Aiutateci nella nostra campagna per
Libertà, democrazia e diritti umani

Quantità:

Fondamentalismo islamico: Radici, soluzioni, ruolo del regime iraniano

Il discorso di Maryam Rajavi presidente eletta del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana al Consiglio d’Europa 

Read More

Audizione di Maryam Rajavi alla commissione dei diritti umani del Senato

Inviate il dossier del Nucleare Iraniano al Consiglio di sicurezza dell'ONU

Maryam Rajavi, il presidente della repubblica eletta dal CNRI

Iran-PE: Per un intergruppo europeo, la politica dell’accondiscendenza con Teheran è fallito

Dichiarazione del seminario sull'Organizzazione dei Mojahedin del Popolo Iraniano

Political Motives Behind HRW Report

Press briefings in Europe and U.S. throw light on biased nature of report