Ven10242014

Last updateVen, 24 Ott 2014 9pm

Opinioni

Maryam Rajavi:

"La libertà è il valore più prezioso.  È l'essenza stessa di progresso...  Per noi, la libertà è un ideale e una convinzione.  È lo spirito che guida la nostra Resistenza.  La libertà è la ragion d’essere del nostro movimento, è il nostro motivo di crescita e di sviluppo"
"... il motivo per cui Khomeini interferisce così minuziosamente nelle vite della gente e non lascia loro spazio per respirare è perché il suo mondo e dei suoi eredi è pieno di vendetta, di ossessione e odio....  In contrasto, noi dobbiamo andare fra la nostra gente con uno spirito pieno di tenerezza e di apertura.  Lasciarli essere liberi.  Lasciarli liberi di votare liberamente e di scegliere liberamente.  Invitarli ad uno spirito di comprensione reciproca, di perdono, di amore per la costruzione e del progresso che può risiedere nello spirito di unità al posto di dispetto e di vendetta. 
Lasciare che le ferite prodotte da Khomeini sul corpo di questa nazione possano guarire." 

"Le donne iraniane devono liberarsi. La libertà non viene regalata a nessuno e nessuno la offrirà mai su un vassoio d'argento. Dobbiamo sviluppare rapporti che siano senza condizionamenti sulla base della distinzione di sesso.  Il percorso verso la liberazione comincia nel momento in cui credete che nessuno possa impedire il riscatto di una donna che ha scelto di essere libera da tutti i condizionamenti che noi tutte conosciamo fin troppo bene...  "Parallelamente alla liberazione delle donne, anche gli uomini si libereranno e diventeranno ancor più responsabili. Questo è perché gli uomini che rifiutano le distinzioni basate sul sesso e riconoscono la libertà di scelta delle donne, in primo luogo hanno liberato sé stessi."

"Questi demagoghi commettono i loro crimini in nome dell’Islam, un atto deprecabile ed orrendo, ed in sè uno dei loro crimini più ignobili. Come donna musulmana, lasciatemi affermare che questi religiosi che governano l'Iran in nome dell’Islam, opprimono la gente, promuovono l’esportazione del fondamentalismo e del terrorismo, essi stessi sono il nemico più insidioso dell’Islam e dei musulmani. verrà  il giorno quando saranno costrettiti ad abbandonare il nome dell’ Islam."  
Permettetemi come donna, di dire ai mulla’ misogini e perfidi: Con tutta la vostra vendetta, misoginia ed oppressione, reazionaria e medievale, avete fatto tutto quello che potevate fare alle donne iraniane, ma vi avverto di guardarvi dal giorno in cui questa tremenda forza di cui disponete finirà...  "vedrete come voi e la vostra arretratezza sarete sradicati da queste donne ormai libere.  Mulla’, voi avete scelto, con i vostri crimini inenarrabili di agire contro le donne e non potrete evitare di essere scacciati via dalla storia dell'Iran da queste stesse donne ormai liberate." 

"Ho dedicato la mia vita a portare speranza per un futuro migliore alla gente dell'Iran...  Ed anche dimostrare al mondo che l’Islam come religione sociale e democratica non è bellicosa e può essere produttiva per le donne.  Questo è il mandato che mi dà soddisfazione interna e un senso di vera libertà...  Dopo che il sovvertimento dei mulla’ avrà luogo, noi dovremo più di qualunque altra cosa, occuparci di curare il senso di vendetta e di odio fra la nostra gente.  Dovremmo generare l'unità ed espandere lo spirito di tolleranza e di pazienza nella società.  Sarà il nostro compito fare rivivere l'identità ed il valore della gente iraniana." 

"Mentre Khomeini propone una cultura di dispiacere, di disperazione e di disappunto..., la Resistenza Iraniana sostiene la cultura dell’ amore, dell’unita’, dell'affetto, della vita e della felicità.  Così, sarà operazione della Resistenza nel futuro Iran, preparare la terra agli artisti per far fiorire la loro ingegnosità in un ambiente più aperto, libero e sano.  Speriamo che la nostra cultura e la nostra arte possano diffondere lo spirito di vita e di speranza, di luce e di luminosità, della prosperità e dell'abbondanza in tutto il paese e agire profondamente nel cuore di ogni iraniano, riaccendendo le fiamme di speranza per una vita migliore e un futuro più luminoso."