Last Modified: Giovedì 29 Settembre 2016, 07:14:14.

ImageGiovedi 'mattina 23 settembre Su ordine del Comitato incaricato di reprimere i residenti di Ashraf presso l'Ufficio del Primo Ministro iracheno, le forze irachene si fermò interpreti per accompagnare quattro pazienti di cancro per vedere gli specialisti in un ospedale di Baghdad. Dal momento che nessuno dei pazienti in grado di parlare inglese o arabo, sono stati costretti a cancellare i loro appuntamenti con medici specialisti.

Questo è, mentre le nomine era stato fatto tempo fa e di coordinamento necessarie sono state fatte una settimana di anticipo con la direzione dell'ospedale di Ashraf per i pazienti e i loro interpreti e sono state formulate il 21 settembre e 22. Tuttavia, la gestione dell'ospedale di Ashraf informato i pazienti che la scorsa notte su ordine della commissione, non potevano essere accompagnati con i loro interpreti.

In un altro atto disumano, le forze irachene annullato chirurgia oculare su due residenti di Ashraf dovuta il 20 settembre a Baghdad, senza offrire alcuna ragione o spiegazione, erano tornati indietro di Ashraf senza alcun trattamento. Si tratta di visite mediche mentre questi erano stati fatti mesi di anticipo. Vale la pena notare che i residenti di Ashraf si spalla i costi di tutti i trattamenti medici ed i trasporti.

Sottolineando che l'assedio disumano su Ashraf e prevenire i suoi residenti di avere accesso ai servizi medici in varie parti dell'Iraq ha portato ad un deterioramento dello stato di molti pazienti in cui alcuni di loro non possono più essere curate, la resistenza iraniana invita il Segretario generale delle Nazioni Unite, il rappresentante speciale del Segretario generale per l'Iraq, l'Alto Commissariato ONU per i diritti umani, il relatore speciale dell'ONU sul diritto alla salute e ad altri organismi internazionali competenti di intervenire con urgenza di revocare le restrizioni relative all'accesso residenti di Ashraf 'in ospedale specializzato strutture e di altri servizi medici.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
24 settembre 2010

Fondamentalismo islamico: Radici, soluzioni, ruolo del regime iraniano

Il discorso di Maryam Rajavi presidente eletta del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana al Consiglio d’Europa 

Read More

Audizione di Maryam Rajavi alla commissione dei diritti umani del Senato

Inviate il dossier del Nucleare Iraniano al Consiglio di sicurezza dell'ONU

Maryam Rajavi, il presidente della repubblica eletta dal CNRI

Iran-PE: Per un intergruppo europeo, la politica dell’accondiscendenza con Teheran è fallito

Dichiarazione del seminario sull'Organizzazione dei Mojahedin del Popolo Iraniano

Political Motives Behind HRW Report

Press briefings in Europe and U.S. throw light on biased nature of report