Mar10212014

Last updateMar, 21 Ott 2014 5pm

Comunicati

Sabotaggio del sistema telefonico di Ashraf da parte delle forze irachene e sequestro di attrezzatur

ImageCNRI, 29 settembre - Lunedi 27 settembre in un ennesimo atto di ostilità, le forze irachene hanno distrutto un punto di collegamento e distribuzione delle linee telefoniche interne di Ashraf acquistato e installato qualche anno fa a spese dei residenti, portando via inoltre i cavi della luce.


In un simile atto, le forze irachene e gli agenti dei servizi segreti (MOIS) dei mullah si sono posizionati all'entrata di Ashraf, durante cui si dedicano alla tortura psicologica nei confronti dei residenti del campo, distruggendo un gran numero di attrezzature che erano all'ingresso, impedendone la riparazione da parte dei residenti.

In un altro recente episodio, le forze irachene hanno sequestrato attrezzature, compresi i fili spinati, disposti in un deposito all'ingresso del cancello di Ashraf prendendone il controllo nel mese di luglio 2009.

In precedenza, le forze irachene avevano ripetutamente sabotato o sequestrato Impianti e attrezzature appartenenti ai residenti di Ashraf. In particolar modo durante l'attacco criminoso del 28 e 29 luglio 2009, che aveva creato danni significativi agli edifici e d alle attrezzature, sequestrando numerose proprietà dei residenti. La segreteria del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana, in un comunicato datato del 15 agosto 2009 aveva annunciato che 2.537 mila dollari di beni, compresi 1.177 mila dollari di veicoli appartenenti ai residenti di Ashraf erano stati sequestrati o rubati durante l'attacco.

Questi crimini avvengono a distanza di oltre un anno e mezzo dall'ordine della commissione per l'applicazione delle legge nei confronti dei residenti di Ashraf, con la quale le forze irachene impediscono l'ingresso di tutti i materiali da costruzione all'interno del campo.

La Resistenza Iraniana richiama l'attenzione dell' UNAMI e il Rappresentante Speciale del Segretariato Generale delle Nazioni Unite, il governo degli Stati Uniti e le forze statunitensi in Iraq contro i disumani atti delle forze irachene contro i residenti di Ashraf. Essa chiede un appello per una urgente azione per evitare danni alle strutture e le proprietà dei residenti del campo.


Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
29 Settembre 2010