• English
  • French
  • Deutch
  • Italian
  • Arab
  • Spanish
  • Albanian
  • Last Modified: Domenica 09 Dicembre 2018, 09:30:59.

Iran: Rapporto annuale dell’Osservatorio dei Diritti Umani - 2018

Quest’anno si celebrerà il 70° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, documento che proclama gli inalienabili diritti acquisiti da ciascuno in quanto essere umano. Allo stesso temp, l’Osservatorio per i Diritti Umani ha pubblicato il suo rapporto annuale per il 2018.

Iran: L’impiccagione sommaria di 12 prigionieri a Kerman

Khamenei, i pasdaran e gli organi di repressione hanno in mano lo spaccio di stupefacenti in Iran e il suo esporto all’estero
Il regime sanguinario dei mullà in un crimine disumano ha impiccato di massa, il 6 dicembre, 12 prigionieri nel carcere di Kerman con “accusa” dello spaccio della droga. Questo mentre il filo dello spaccio di stupefacenti è nelle mani di Khamenei, i pasdaran e gli organi di repressione del regime.

Iran: Il sostegno a mezzi d’informazione attendibili è più importante che mai

Di Mahmoud Hakamian

Negli ultimi mesi è stata fatta molta pubblicità alle reti che diffondono la propaganda e le campagne di disinformazione del regime. Ad attirare l’attenzione internazionale sul tema furono inizialmente le denunce presentate nel mese di Agosto dai giganti dei social media Facebook e Twitter, che in seguito ad un rapporto presentato dall’impresa di sicurezza informatica FireEye, iniziarono a smascherare una serie di account falsi che ponevano le loro basi in Iran.

Iran: sindacalisti arrestati, adottate misure repressive per porre fine allo sciopero degli operai dello stabilimento per la lavorazione della canna da zucchero

Rivolta iraniana - N. 232

Giovedì 29 Novembre il regime iraniano, furibondo ed irritato dallo sciopero e dalle manifestazioni dei coraggiosi operai dello stabilimento per la lavorazione della canna da zucchero Haft Tappeh, ha arrestato l’ex presidente del sindacato dei lavoratori della fabbrica in questione, assieme al figlio, trasferendo entrambi in una località sconosciuta.

La visita dei delegati europei in Albania rivela la campagna di disinformazione dell’Iran

Di Struan Stevenson

Una delegazione di alto livello proveniente da Bruxelles, formata da parlamentari europei, recentemente ha visitato Ashraf 3 a Tirana, Albania.
Il governo albanese è unito nella sua determinazione ad offrire un rifugio sicuro ai Mojahedin del Popolo Iraniano. Migliaia di membri del MEK vengono ospitati in sicurezza in alloggi speciali a Tirana forniti dall’Alto Commissariato dell’ONU per i Rifugiati.  

Lo sciopero dei lavoratori iraniani continua nonostante le minacce del boia Larigiani sull’ordine di Khamenei

Rivolta in Iran, n° 230
Con la continuazione dello sciopero e le manifestazioni dei lavoratori dello stabilimento della canna da zucchero di Haft-tapeh e dell’acciaieria di Ahvaz, Khamenei spaventato dal proseguire la protesta, ha mandato in campo, il 26 novembre, il boia Larigiani, capo del sistema giudiziario del regime dei mullà per minacciare i lavoratori.

IRAN: I LADRI LIBERI, I LAVORATORI IN CARCERE

Di  Esmail Mohades

L'Opinione 23 novembre 2018 - Susa, in farsì Shush, nel 1175 a.C. capitale del regno elamita, fu devastata dal sovrano assiro Assurbanipal nel 646 a.C., per poi diventare la residenza invernale dei re achemenidi.

Maryam Rajavi sulla terza opzione per affrontare il regime iraniano

Di Mahmoud Hakamian

In Occidente, è opinione diffusa che ci siano due modi per affrontare il regime iraniano: l'accondiscendenza o la guerra.
Dal 1979, la politica di accondiscendenza ha vinto e la maggior parte dei paesi ha voltato la faccia per ignorare le atrocità del regime, al fine di evitare la guerra a tutto campo, che avrebbe dato i suoi problemi.

Copyright © 2018 CNRI - Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana. All Rights Reserved.
;