• English
  • French
  • Deutch
  • Italian
  • Arab
  • Spanish
  • Albanian
  • Last Modified: Sabato 21 Settembre 2019, 17:45:41.

EDITORIALE: Iran - Khamenei in un’impasse terminale

Il regime iraniano è invischiato in una grave crisi derivante dalla campagna di "massima pressione" degli Stati Uniti che include nuove sanzioni, dalla posizione degli Stati arabi contro la sua belligeranza nella regione e dalla situazione esplosiva della società iraniana. La crescente faida tra fazioni del regime riflette questa crisi.

Iran: sono 3,5 milioni i lavoratori (dimenticati) del mercato nero

L’11 Settembre 2019 Ali Khoda’i, membro del Consiglio Supremo sul Lavoro del regime, ha rivelato la scioccante notizia in una dichiarazione all’agenzia stampa Tasnim, affiliata alla Forza Terroristica Quds delle Guardie della Rivoluzione. Egli ha affermato: “ Sono 3,5 milioni i lavoratori impiegati nel mercato nero. Essi non compaiono in nessuna statistica: si tratta di attività non-ufficiali e non segnalate.

Iran - Zarif: Soleimani ed io cooperiamo molto ed abbiamo incontri settimanali

Il Minstro degli Esteri del regime iraniano, Javad Zarif, inchinandosi al comandante della Forza terroristica Quds Soleimani, ha dimostrato ancora una volta che lui ed il suo ministero non rappresentano altro che le politiche terroristiche e guerrafondaie della teocrazia al potere.

Il guardiano dei media globali: Il regime Iraniano è il più grande carceriere di giornaliste al mondo

Il regime iraniano è considerato ai giorni d'oggi il più grande carceriere mondiale di giornaliste, ha annunciato il guardiano dei media globali "Reporter senza frontiere" (RSF). Reporter senza frontiere ha dichiarato sul suo sito Web il 26 agosto 2019 che è stato "allarmato" da una "nuova ondata di arresti e interrogatori di donne giornaliste" in Iran dall'inizio di agosto 2019.

Iran: Impiccagione, il 28 agosto, criminosa dei 9 prigionieri

Il regime disumano al potere in Iran ha effettuato un’impiccagione di massa, il 28 agosto, di 8 prigionieri al carcere di Gouhar-dasht nella città di Karaj.
Nello stesso giorno i boia del regime teocratico hanno impiccato in pubblico Hamid Reza Drakhshandeh di 47 anni per avere ucciso il criminale emam della preghiera di venerdì della città di Kazeruon.

Copyright © 2018 CNRI - Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana. All Rights Reserved.
;