• English
  • French
  • Deutch
  • Italian
  • Arab
  • Spanish
  • Albanian
  • Last Modified: Martedì 03 Dicembre 2019, 08:25:53.

Iran: 65 esecuzioni in una settimana, 200 detenuti in procinto di essere giustiziati a Karaj

Appello ai giovani perché protestino contro queste esecuzioni criminali ed esprimano la loro vicinanza alle famiglie delle vittime

Per contrastare la massiccia crisi interna ed esterna, specie dopo il passo indietro fatto nel corso dei negoziati sul nucleare, la contemporanea diffusione delle proteste degli insegnanti, degli operai e di altri strati della popolazione, il disumano regime teocratico ha intensificato le esecuzioni in una maniera senza precedenti per paura dell'aumento delle rivolte popolari.

Iraq - Iran: Un residente di Camp Liberty, già rifugiato in Gran Bretagna, è in gravi condizioni ed ha bisogno di essere trasferito in Gran Bretagna

Jalal Seyed Abedini, 58 anni, residente a Camp Liberty e rifugiato in Gran Bretagna, che era inserito in diverse liste di malati di Liberty da trasferire fuori dall'Iraq, è stato sottoposto ad un'operazione chirurgica all'addome il 15 Aprile per rimuovere un tumore di 20 cm dal suo intestino e si trova attualmente in gravi condizioni.

Iran: 8 detenuti impiccati in una prigione di Karaj

CNRI – I boia del regime iraniano della prigione centrale della città di Karaj, hanno impiccato otto detenuti lunedì. Le vittime erano state condannate a morte per reati legati alla droga.

Copyright © 2018 CNRI - Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana. All Rights Reserved.
;