• English
  • French
  • Deutch
  • Italian
  • Arab
  • Spanish
  • Albanian
  • Last Modified: Martedì 03 Dicembre 2019, 08:25:53.

Iran: Esecuzione clandestina di 12 detenuti a Shiraz e Mashhad in un solo giorno

Giovedì 26 Marzo il disumano regime teocratico ha impiccato in segreto 12 prigionieri a Shiraz e Mashhad.

Con un atto criminale, cinque detenuti sono stati impiccati collettivamente a Mashhad. Altri sei sono stati impiccati nella prigione di Pirnia a Shiraz ed un altro nella prigione di Adelabad a Shiraz.

Iran: Un membro dei Mojahedin del popolo iraniano rapito a 3 km da Liberty, con la scusa di un presunto incidente stradale

Riferire il caso di un rifugiato iraniano all'ambasciata iraniana di Baghdad è, per un giudice investigativo, una chiara violazione delle leggi internazionali

Appello a U.S.A. e ONU per l'immediato rilascio dl membro del PMOI Safar Zakery, prigioniero da due settimane

Tutte le promesse fatte quotidianamente dai funzionari iracheni riguardo al rilascio di questo prigioniero, si sono rivelate vane

La mattina di lunedì 16 Marzo 2015 Safar Zakery, autista delle cisterne settiche di Camp Liberty negli ultimi tre anni, stava tornando al campo dopo aver svuotato la sua cisterna e, nonostante fosse in compagnia di un agente della polizia irachena, è stato speronato da un Humvee dell'unità SWAT irachena.

Iran - Maryam Rajavi: “L'azione dei paesi arabi nella lotta al regime dei mullah: un'azione inevitabile ed unita”

CNRI - Maryam Rajavi, Presidente eletta della Resistenza Iraniana, ha definito l'azione congiunta dei paesi arabi contro l'aggressione e l'occupazione dello Yemen da parte del regime dei mullah, chiesta dalla Resistenza Iraniana, un'azione inevitabile ed assolutamente fondamentale ed ha chiesto l'espansione totale di questa giusta e legittima difesa contro il fascismo religioso al potere in Iran e i suoi mercenari, a tutta la regione, in Iraq, in Siria, in Libano, nello Yemen e in altri luoghi.

Un responsabile del nucleare iraniano: “Noi non applicheremo il Protocollo Integrativo perché le risoluzioni del Consiglio di Sicurezza dell'ONU sono illegali”

Un ispettore non identificato dell'Agenzia Internazionale per l'Energia Atomica esamina le attrezzature dell'impianto di Natanz in Iran

Behrouz Kamalvandi, portavoce dell'Organizzazione per l'Energia Atomica Iraniana, ha annunciato martedì che il regime iraniano non applicherà il Protocollo Integrativo al Trattato sulla Non-Proliferazione Nucleare, che permetterebbe agli ispettori internazionali di recarsi ovunque e in qualunque momento ad esaminare i siti sospettati di celare esperimenti segreti sulle armi nucleari.

Copyright © 2018 CNRI - Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana. All Rights Reserved.
;