• English
  • French
  • Deutch
  • Italian
  • Arab
  • Spanish
  • Albanian
  • Last Modified: Lunedì 16 Luglio 2018, 17:38:36.

Aguzzino iraniano loda il dittatore iracheno

Larijani, capo del sistema giudiziario iraniano, ringrazia al-Maliki primo ministro iracheno per i suoi atti criminosi contro i residenti di Ashraf e chiede di proseguire le azioni

Occupazione militare Ashraf  n, 75

CNRI - L’aguzzino iraniano, Sadegh Larijani, capo del sistema giudiziario del regime dittatoriale al potere in Iran, nel ringraziare al-Maliki per aver commesso atti criminali contro i residenti di Ashraf, il 20 aprile ha rilasciato ai mas media del regime la seguente dichiarazione:

“Ringrazio il governo e l’esercito iracheni che, seppure con ritardo, hanno deciso di espellere i Mojahedin dall’Iraq. Questa è la nostra richiesta minimale e noi ci aspettiamo che i capi dei Mojahedin, che hanno ucciso i nostri puri giovani e nostri capi, vengano processati e così si prepari il terreno del ritorno degli “ingannati” nel grembo della Repubblica islamica”.

La dichiarazione di Larijani -  che è solo  l’ultima della serie di ringraziamenti e lodi dei capi del regime dittatoriale e religioso iraniano verso al-Maliki -  rendono palese che:

1. tutte le iniziative oppressive fatte da al-Maliki e dalle forze irachene sotto il suo diretto comando, tra cui l’abnorme crimine  contro l’umanità avvenuto l’8 aprile contro i residenti di Ashraf e la loro incriminazione, strumentalizzando il sistema giudiziario iracheno e la decisione del cosiddetto Consiglio dei Ministri iracheno di espellere i Mojahedin del popolo dall’Iraq,  sono la conseguenza dell’ordine di Khamenei e del suo regime traballante;

2. gli uomini del regime iraniano e i loro complici in Iraq sono decisi a continuare e ripetere questi terribili atti criminali e compiere un nuovo genocidio.

Prima delle dichiarazioni del crudele capo del sistema giudiziario iraniano, altre autorità del regime teocratico dei mullah, tra cui il portavoce del Majlès ( parlamento ), il ministro degli Esteri, il consigliere militare di Khamenei e i capi del Corpo dei pasdaran, nei loro comunicati e dichiarazioni hanno lodato al-Maliki, chiedendo di continuare l’oppressione e l’uccisione dei Mojahedin del popolo iraniano.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
22 aprile 2011

Copyright © 2018 CNRI - Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana. All Rights Reserved.
;