mercoledì, Agosto 10, 2022
HomeComunicati StampaDiritti UmaniIran: otto esecuzioni a Gorgan e Kermanshah, 38 esecuzioni in diverse città...

Iran: otto esecuzioni a Gorgan e Kermanshah, 38 esecuzioni in diverse città in una settimana

Appello per un’azione immediata per salvare i prigionieri nel braccio della morte e deferimento di abusi dei diritti umani in Iran all’UNSC

Terrorizzato dalle proteste diffuse, il disumano regime clericale ha intensificato la repressione e le esecuzioni. Il numero delle esecuzioni registrate in una sola settimana (16-22 giugno) ha raggiunto le 38.
Gli scagnozzi di Khamenei hanno impiccato otto prigionieri nelle prigioni di Gorgan e Kermanshah tra il 6 e il 12 giugno. Il 6 giugno, sei prigionieri sono stati mandati al patibolo nella prigione di Gorgan e il 9 e 12 giugno due prigionieri sono stati impiccati nella prigione centrale di Kermanshah. Altri 30 detenuti sono stati giustiziati nello stesso periodo nelle carceri di Zabol, Urmia, Kermanshah, Ilam, Ardabil, Khalkhal, Ahvaz, Isfahan, Amol, Birjand e Zahedan, come già annunciato nelle dichiarazioni del 10 e 12 giugno del Segretariato del CNRI .
La Resistenza Iraniana esorta le Nazioni Unite e tutte le autorità per i diritti umani, così come l’Unione Europea e i suoi Stati membri, a condannare il regime criminale per le esecuzioni in Iran e ad agire immediatamente per salvare la vita di migliaia di prigionieri nel braccio della morte . Chiede inoltre che il dossier del regime sulle violazioni dei diritti umani brutali e sistematiche sia deferito al Consiglio di sicurezza e che il regime clericale sia davanti alla giustizia per quattro decenni di crimini contro l’umanità.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana (CNRI)
13 giugno 2022

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,627FollowersFollow
38,403FollowersFollow