• English
  • French
  • Deutch
  • Italian
  • Arab
  • Spanish
  • Albanian
  • Last Modified: Martedì 23 Luglio 2019, 06:48:35.

Prigioniero politico torturato a morte a causa della deliberata negazione di cure mediche

CNRI – Mohsen Dokmechi, 53 anni, un simpatizante della PMOI e prigioniero politico, è morto in carcere a causa della deliberata negazione di cure mediche da parte del regime dei mullah dopo nove mesi di prigionia e torture.

Aveva scontato diversi anni in carcere negli anni'80 e è stato uno dei mercanti famosi e rinomati del Bazaar di Teheran. Mohsen Dokmechi è stato nuovamente arrestato e condannato a 10 anni di prigionia ed esilio nell'agosto del 2009 con l'accusa di aver aiutato le famiglie dei prigionieri politici e perché sua figlia Narges Dokmechi ha vissuto a Campo di Ashraf.

Iran: Prigioniera politica Zahra Jabbari in coma, di fronte alla morte per mancanza di cure mediche

CNRI, 27 Marz - Zahra Jabbari, 39 anni, è una prigioniera politica detenuta a Teheran nella famigerata prigione di Evin. Affetta da malattie cardiache acute, è andata in coma lunedì, 21marzo 2011 dato che funzionari della prigione del regime dei mullah hanno rifiutato di fornirle le cure mediche. Lei è sul punto di morte dopo un lungo ritardo prima di essere trasferita in un ospedale che si trova sotto il controllo del regime iraniano.

Iran: Allarme sui pericoli che minacciano la vita dei prigionieri politici

CNRI - Dal 23 gennaio, e poche ore prima dell'esecuzione del Jaafar Kazemi e Mohammad Ali Haj-Aqai, il regime clericale ha trasferito molti prigionieri politici da vari reparti in prigione Gohardasht alla sezione 4, sessanta dei quali sono stati trasferiti nella stanza 12 della sezione.

Appello per salvare la vita dei prigionieri politici in sciopero della fame

CNRI - La Resistenza iraniana mette in guardia lo stato di salute dei prigionieri politici in sciopero della fame, tra cui la signora Nasrin Sotoudeh, avvocato dei prigionieri politici, e Sig. Reza Shahabi, membro dell'Unione dei Sindacati degli autisti d'autobus di Teheran e la periferia. Essa invita tutti gli organismi internazionali e gli organi dei diritti umani ad adottare misure urgenti per indagare le loro condizioni e quelle di altri prigionieri politici nelle carceri del regime dei mullah.

Copyright © 2018 CNRI - Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana. All Rights Reserved.
;