• English
  • French
  • Deutch
  • Italian
  • Arab
  • Spanish
  • Albanian
  • Last Modified: Domenica 17 Novembre 2019, 15:52:11.

Appello internazionale all'ONU per l'invio di una missione di inchiesta in Iran

Gli agenti del regime criminale dei mullà hanno giustiziato  un prigioniero politico per avvelenamento nel carcere iraniano di Gohardasht
 
Appello internazionale all'ONU per l'invio di una missione di inchiesta
 
 
ImageCNRI, Perpetrando un assassinio senza precedenti, gli agenti criminali dei mullà hanno avvelenato Amir Heshmat-Saran, prigioniero politico, con una sostanza chimica nel carcere di Gohardasht a Karaj, nell'Iran occidentale. Per anni era stato sottoposto a torture nelle prigioni medioevali della dittatura religiosa.  Heshmat-Saran è deceduto dopo 48 ore di coma.

Iran: 3500 lavoratori hanno manifestato ad Ahwaz

ImageCNRI, 13 febbraio  - 3.500 lavoratori del settore petrolifero hanno manifestato per le vie della città di Ahwaz (nel sud-ovest dell’Iran), 9 feb.
I lavoratori hanno deciso di protestare quando è stata diffusa la notizia della chiusura della loro attività.
Essi hanno chiesto la sicurezza del loro posto di lavoro ed il pagamento dei stipendi arretrati.

Rajavi: Trent'anni dopo che Khomeini ha monopolizzato la rivoluzione iraniana anti-monarchica

Maryam Rajavi: Trent'anni dopo che Khomeini ha monopolizzato la rivoluzione iraniana anti-monarchica, occorre urgentemente porre fine al dispotismo e stabilire la democrazia

ImageLa signora Maryam Rajavi, presidente eletto della Resistenza Iraniana, nel discorso in occasione dell'anniversario della rivoluzione anti-monarchica in Iran, ha affermato che trent'anni dopo che la rivoluzione iraniana è stata monopolizzata da Khomeini, emerge chiaramente il  segnale della volontà di sostituire il dispotismo al potere, assetato di sangue, con la democrazia. Il regime ha soppresso  la popolazione barbaramente, ha protratto la guerra Iran-Irak per otto anni ed ha speso le risorse del paese per diffondere il fondamentalismo ed esportare il terrorismo. Secondo i sondaggi condotti dal regime dei mullah, più del 95 per cento della popolazione è, comunque, scettica o apertamente ostile al governo. Solo nel 2008 in varie città iraniane hanno avuto luogo 3.000 manifestazioni e proteste popolari.

Iran: Più di mille persone hanno manifestato a Parigi per l' applicazione della sentenza dell'UE

Martedì 23 dicembre 2008 Più di mille dimostranti esortano Parigi e Bruxelles ad applicare immediatamente le decisioni della corte di giustizia che sentenziano l'esclusione dell' OMPI dell'elenco delle organizzazioni terroristiche dell'Ue e che condannano le dichiarazioni del ministro degli affari esteri francese che mette in pericolo la vita dei residenti della città di Ashraf. 
 
ImageCNRI – Più di mille persone fra cui molti membri delle famiglie dei Mojahedin del popolo residenti in Ashraf in Iraq, hanno manifestato martedì dinnanzi alla sede del Ministero degli Affari Esteri d' Orsay, che esorta Parigi così il Consiglio dell'Ue ad applicare immediatamente le decisioni della corte di giustizia europea che annullano l'inserimento dell' OMPI sull'elenco europeo delle organizzazioni terroristiche. I dimostranti tra cui molti cittadini francesi che erano andati in visita ad Ashraf, hanno fermamente condannato le minacce delle autorità irachene nei confronti dei membri dell'OMPI in questa città, che sono protetti dalla IV convenzione di Ginevra, dal diritto internazionale.

Iran: manifestazione di migliaia di studenti malgrado il coprifuoco all'università di Teheran

Nel timore di proteste studentesche Khamenei annulla la sua visita, già annunciata, presso la Facoltà di Sscienze e Tecnologia Industriale
 Studenti arrestati

ImageConsiglio Nazionale della Resistenza Iraniana – Gli agenti di sicurezza e dei servizi di informazione del regime dei mullah  domenica mattina si sono appostati presso tutte le entrate all'università di Teheran e nelle strade adiacenti per instaurare un coprifuoco ufficioso. Numerosi agenti pattugliavano domenica la zona intorno agli incroci che portano all'università di Teheran. Le forze di sicurezza erano dispiegate dopo corso Taleghani, Qods et Enghelab e dopo piazza Enghelab fino a via Vessal Chirazi.

Iran: Il regime mette in carcere tre studenti contro la decisione del tribunale

ImageCNRI, 16 Aprile - I quotidiani ufficiali del regime riportano il 15 aprile la notizia che tre studenti dell’Università Amir Kabir, il Politecnico di Teheran, sono stati condannati ad un periodo di carcerazione contro la sentenza del tribunale del clero che risale al dicembre 2007.

Alireza Jamshidi, il portavoce della magistratura del regime clericale, ha annunciato la nuova sentenza come riportiamo di seguito: “Majid Tavakoli condannato a 30 mesi, Ahmad Qasaban condannato a 26 mesi e Ehsan Mansouri condannato a 22 mesi”.

Il boicottaggio nazionale dello scrutinio continua in Iran

Farse elezioni del Majlis - 4

ImageTeheran: 13.00

Le informazioni che provengono da seggi di voti a Teheran ed in provincia rivelano un boicottaggio immenso delle elezioni da parte della popolazione iraniana. Il numero di elettori non ha superato una o due persone in molti punti di voto della capitale, come a scuola della Mosquée Emam Mohammad Ghazali, al centro Ghasr, a Abbas-Abbad, Yaft-Abad e Teheran-Del nord. Nella città di Ardebil, nell'ovest, gli abitanti hanno preferito lasciare la città per non dovere votare.

Iran: Maryam Rajavi supporta i lavoratori in sciopero

I lavoratori di un'industria di canne da zucchero hanno cominciato il loro ottavo giorno di sciopero  

ImageCNRI,  6 ottobre - Oggi più di tremila lavoratori di un'industria di canne da zucchero hanno cominciato il loro ottavo giorno di sciopero alle 7.30 di mattina fori dall'ufficio amministrativo dell'industria nella città sud occidentale di Shoosh. Per disperdere i lavoratori in collera ci sono a portata di mano nella zona il Mullah Yaquob Shafiq,il direttore della fabbrica,il sindaco della città,il governatore della regione,e il direttore del Ministero dei Servizi Segreti e della Sicurezza(MOIS) di Shoosh,come pure il comandante delle Forze Armate statali (SSF).

Iran: Sei prigionieri sono stati impiccati a Zahedan, a Birjand e a Fasa

ImageCNRI, 31 maggio – Gli scagnozzi dei mullah hanno impiccato un prigioniero identificato come Sh.Q a.k.a Rahmatollah con l’accusa di resistenza delle Forze di Sicurezza dello Stato (SSF) a Zahedan città del sud est dell’Iran, lo ha segnalato l’agenzia di stampa governativa Fars il 29 maggio.

Iran: Corte tedesca respinge le affermazioni di 2 agenti della polizia segreta contro il PMOI

ImageCNRI, 22 NOV - Una Corte di Colonia, in Germania, ha respinto le accuse sollevate contro l'Organizzazione dei Mojahedin del Popolo iraniano (PMOI) da 2 agenti della polizia segreta iraniana, il Ministero dell'Informazione e della Sicurezza (MOIS), Farhad Javaheriyar e Majid Mashouf, capi di una cellula del MOIS a Colonia denominata Roshana Association. I due uomini avevano denunciato la violenza perpetrata contro di loro dal PMOI.

Copyright © 2018 CNRI - Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana. All Rights Reserved.
;