• English
  • French
  • Deutch
  • Italian
  • Arab
  • Spanish
  • Albanian
  • Last Modified: Martedì 23 Luglio 2019, 06:48:35.

Comunicati Stampa

Iran-Rajavi:il boicottaggio delle false elezioni manifesta, la volontà di cambiamento degli iraniani

ImageQuarta comunicazione
False elezioni dell'Assemblea degli Esperti. Il popolo iraniano è capace di portare un cambiamento in Iran e rivelare al mondo la principale minaccia del secolo.

CNRI, 15 dicembre – La presidente eletta della Resistenza iraniana Maryam Rajavi ha ritenuto che il boicottaggio degli iraniani sulle false elezioni dell'assemblea degli esperti mostri l'unità nazionale e la determinazione degli iraniani a sostituire il fascismo religioso al potere in Iran con un governo laico e di unione nazionale.

Iran: Il verdetto della Corte UE testimonia la legittimità della resistenza iraniana

ImageMaryam Rajavi: il verdetto della Corte di giustizia europea testimonia la legittimità della resistenza iraniana e della vittoria della giustizia sugli interessi economici.
Le restrizioni dovute all'etichetta di terrorista devono essere rimosse ed i torti causati devono essere compensati.
La corte ha annullato la "decisione comune" e chiede al Consiglio dei Ministri di versare i quattro quinti delle spese dei Mojahedin

CNRI, 12 dicembre - Maryam Rajavi, presidente eletto della resistenza iraniana, ha ritenuto che il verdetto della Corte di giustizia europea che annulla "la decisione comune del Consiglio dei Ministri dell'Unione europea" di mettere l'organizzazione del Mojahedin del popolo di Iran (OMPI) sull'elenco del terrorismo, testimonia la legittimità della resistenza al fascismo religioso al potere in Iran e della vittoria della giustizia sugli interessi economici ed il marchandage politici.

Maryam Rajavi: Eliminate l'influenza del regime dell'Iran in Medio Oriente

Con l'esportazione della crisi ed attizzando il conflitto in Medio Oriente, i mullah cercano di dissimulare il loro programma nucleare ed i loro piani per  dominare l’Iraq

ImageCNRI, 16 luglio - il mondo fa fronte ad un'escalation della violenza che proviene dal regime dei mullah e dalla sua disastrosa influenza in medio oriente e in particolare in Libano. La Comunità internazionale deve immediatamente sollevarsi per combattere i mullah che attizzano il conflitto e che esportano il terrorismo e la crisi. La situazione attuale è il risultato di due decenni di politica di accondiscendenza occidentale e di politica dello struzzo riguardo all'esportazione del terrorismo, dell'integralismo e della repressione della nazione iraniana da parte dei mullah. Tale politica deve essere cessato.

Maryam Rajavi chiede a G8 di adottare la fermezza contro il regime iraniano

Esorta i G8 a sostenere un cambiamento democratico in Iran

ImageCNRI, 15 luglio - Alla vigilia del vertice delle otto nazioni più industrializzate a S. Pétersbourg, Maryam Rajavi, presidente della repubblica eletta dalla resistenza iraniana, ha inviato una lettera  ai dirigenti del G8, chiedendo l’adozione di una politica di fermezza con il fascismo religioso e il sostegno ad un cambiamento democratico in Iran.

La sig.ra Rajavi ha ricordato che: "il regime ha approfittato il più possibile della mancanza di determinazione della Comunità internazionale ed ha cercato di guadagnare tempo per ottenere la bomba atomica e rafforzare la sua posizione in Iraq per mettere la Comunità internazionale di fronte ad un fatto compiuto.”.

Iran: Rajavi condanna L' attentato contro l' autobus dei lavoratori irakeni diretti ad Ashraf

ImageCNRI, 1 Giu - La Signora Maryam Rajavi, Presidente eletto della Resistenza Iraniana, ha condannato fermamente l' attacco terroristico che ha colpito un autobus nel quale  viaggiavano operai diretti alla città  di Ashraf (13 i morti e 15 i feriti molti dei qauli in condizioni disperate). Come è  noto Ashraf è  la città nella quale risiedono diverse migliaia di iraniani appartenenti ai Mojahedin del Popolo Iraniano (OMPI) principale gruppo di opposizione al regime di Teheran.

La Signora Rajavi ha quindi prestato le Sue più vive condoglianze alle famiglie delle vittime ed ha augurato pronta guarigione ai feriti.

Iran: Solidarietà con i dimostranti di Tabriz contro il regime dei mullah

ImageCNRI, 26 Maggio - Gli studenti delle università di Ardabil e di Maragheh, nel Nord-ovest dell'Iran, hanno espresso la loro solidarietà con i dimostranti di Tabriz che si sono in maniera massiccia ribellati contro il regime  a causa della pubblicazione di una caricatura  dispregiativa pubblicata su un quotidiano di stato la settimana scorsa.

Questa massiccia solidarietà espressa con i cittadini di Tabriz avviene  nel momento in cui le manifestazioni si intensificano in questa città ed in molte altre nelle province del Nord-ovest del paese dove si parla la lingua turca  azéri.

Iran: Rajavi si rallegra del fallimento del regime dei Mullà al Consiglio dell'ONU

ImageCNRI, 10 Maggio  - La signora Maryam Rajavi, presidente della repubblica eletta dalla resistenza iraniana, ha indirizzato le sue congratulazioni al popolo iraniano per il rifiuto opposto dal Consiglio dei diritti dell'uomo dell'ONU alla candidatura della dittatura religiosa e terroristica al potere in Iran.

Maryam Rajavi: Non resta molto tempo prima che il regime dell'Iran acquisisca la bomba atomica

Non è ulteriormente giustificato un ritardo nell'imposizione di sanzioni

ImageCNRI, 2 Maggio - Dopo che i cinque membri permanente del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e la Germania hanno deciso di riunirsi a Parigi, la sig.ra Maryam Rajavi, presidente eletto della Resistenza Iraniana, ha chiesto l'imposizione immediata di sanzioni contro il regime iraniano. "Il rapporto dall'Agenzia Internazionale per l'Energia Atomica non ha lasciato dubbi circa le intenzioni dei mullah di ingannare la Comunità internazionale per guadagnare altro tempo per lo sviluppo della bomba nucleare.

Quindi, il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, senza ulteriore indugio, dovrebbe applicare pesanti sanzioni contro i dittatori religiosi che governano l'Iran," ha detto la sig.ra Rajavi.

Iran: Maryam Rajavi si congratula per la risoluzione del Consiglio di sicurezza

 Sig.ra Rajavi chiede l’adozione delle sanzioni contro il regime iraniano

ImageCNRI , 30 Marzo - Maryam Rajavi, presidente della repubblica eletta dal Consiglio nazionale della resistenza iraniana, si congratula per la risoluzione approvata all'unanimità dal Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite sulla  sospensione di tutte le attività d'arricchimento anche quelle di ricerca-sviluppo.

La Sig.ra Rajavi ha chiesto l’adozione delle sanzioni generali contro il regime di Teheran  per impedirgli di acquisire armi nucleari. Il presidente Rajavi ha qualificato la dichiarazione della notte scorsa del Consiglio di sicurezza come una misura necessaria ed utile.

Iran-Maryam Rajavi: un anno di sconfitta per i mullah in Iran

ImageCNRI - Maryam Rajavi, presidente della repubblica eletta dalla resistenza iraniana, ha indirizzato i suoi migliori auguri agli iraniani in Iran ed all'estero per Norouz, il nuovo anno iraniano, che si celebra il primo giorno della primavera, ed ha auspicato la speranza di vedere il più rapidamente possibile l'arrivo della libertà in Iran.
La sig.ra Rajavi ha ritenuto che le 4100 manifestazioni e proteste avvenute in Iran, compresi i sollevamenti di Khouzistan e di Kurdistan, il coraggioso sciopero degli autisti d'autobus di Teheran, le manifestazioni in tutto il paese per la festa del fuoco, la sommossa dei dervisci a Qom, e le ampie e continue proteste delle donne, fossero altrettanti segni della determinazione del popolo iraniano per rovesciare questo regime disumano.

Iran: Maryam Rajavi accoglie favorevolmente il rinvio del caso nucleare iraniano all'ONU

Sollecita  un’approvazione immediata delle sanzioni complete contro il regime clericale

ImageCNRI, 8 Marzo - La sig.ra Maryam Rajavi, presidente eletto della resistenza iraniana, si è congratulata a nome del popolo iraniano per l’invio della documentazione sul caso del nucleare iraniano al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ed ha richiesto l'approvazione immediata di sanzioni diplomatiche su petrolio, armi e tecnologia contro il regime.

Copyright © 2018 CNRI - Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana. All Rights Reserved.
;