mercoledì, Ottobre 20, 2021
HomeIntroduction to NCRINCRI PresidentDue giorni di sedute plenarie del Presidente del Consiglio Nazionale della Resistenza...

Due giorni di sedute plenarie del Presidente del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana

Hanno ratificato la Formazione del Fronte di Solidarietà Nazionale del Rovesciamento della Dittatura religiosa al governo in IranHanno ratificato la Formazione del Fronte di Solidarietà Nazionale del Rovesciamento della Dittatura religiosa al governo in Iran 

Le votazioni dei membri del Parlamento in esilio della Resistenza Iraniana, vivente in Iran e in differenti paesi attorno al mondo, sono terminate sta mattina e il Consiglio Nazionale della Resistenza ha terminato I suoi 2 giorni di seduta plenaria votati alla discussione della situazione in Iran con l’adozione di un piano per formare "il Fronte Nazionale di Solidarietà per il Sovvertimento della Dittatura Religiosa al Governo in Iran"

Dei 555 membri del Parlamento, 530 hanno potuto attendere alla seduta, presieduta da Mr. Massoud Rajavi. Hanno discusso della situazione esplosiva in Iran, della crescente repressione, delle esecuzioni, dell’aggravarsi delle tensioni all’interno del clique clericale al governo e che hanno fatto il sovvertimento del regime dei Mullah impossibile fino ad ora. 

Il Consiglio è d’accordo sul fatto che queste prospettive necessitano di una sempre maggiore solidarietà tra gli iraniani; un fatto che consente al CNRI di ratificare la formazione del "Fronte Nazionale di Solidarietà per il Sovvertimento della Dittatura Religiosa al Governo in Iran". Il Fronte raccoglierà tutti gli Iraniani e i "repubblicani" che stanno chiedendo una democrazia secolare ed indipendente in Iran.

Il CNRI è stato il solo partito che ha sostenuto, fin dall’inizio, che Khatami non era un riformista, nè ha mai pensato di riformare il sistema del regime dei Mullah

ll Presidente eletto della Resistenza per il periodo di transizione, la Sig.ra Maryam Rajavi, si è congratulata con il popolo iraniano per l’adozione del piano per il Fronte di Solidarietà e ha descritto il Fronte come "il riflesso dei più profondi valori democratici di tutto il popolo iraniano, riguardo all’ideologia, al credo, alla religione, all’etnicità, che trascende tutti i partiti e gli interessi politici. Ha detto che il Fronte " appoggia la risoluzione del popolo iraniano di sovvertire il regime dei mullah"

Segretariato del Consiglio Nazionale della  Resistenza Iraniana

Novembre 12, 2002

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,597FollowersFollow
36,541FollowersFollow