• English
  • French
  • Deutch
  • Italian
  • Arab
  • Spanish
  • Albanian
  • Last Modified: Martedì 26 Marzo 2019, 07:55:29.

Perché la Germania si è rifiutata di mettere fuori legge Hezbollah, gruppo che agisce per conto del regime iraniano?

Venerdì scorso, la Germania si è espressamente rifiutata di mettere fuori legge nella sua interezza il gruppo terroristico libanese Hezbollah, sostenuto dal regime iraniano, nonostante il fatto che la Gran Bretagna avesse compiuto questo importante passo all’inizio di questo mese, ponendo specificamente la cosiddetta “ala politica” del gruppo nella lista di controllo del terrore e imponendo sanzioni.

Gli Stati Uniti accusano il regime iraniano per le sue malefiche intromissioni in Iraq

Di Mohammad Sadat Khansari

Il regime iraniano interferisce negli affari interni di altre nazioni da molti anni. È stato pesantemente coinvolto nella guerra civile siriana e ha alimentato il caos in Libano. La sua interferenza e intromissione in Iraq è da tempo una delle maggiori preoccupazioni per la comunità internazionale.

Le diverse fazioni in Iran ancora divise sull'Instex

Di Mahmoud Hakamian

Esiste ancora un importante livello di controversie circa il canale finanziario europeo - lo strumento Instex in sostegno agli scambi finanziari- creato per aiutare il governo dei mullah ad eludere le sanzioni statunitensi, con opposte fazioni politiche tacciandosi tra di loro con gli epiteti di "traditori o sabotatori" a seconda del sostegno/ opposizione a questa mossa.

Ex Ministro degli Esteri italiano: appello per l’apertura di un’indagine sul massacro dei Mojahedin del Popolo Iraniano del 1988

L’ex Ministro degli Esteri ha chiamato in causa l’Occidente per non aver riconosciuto l’eclatante violazione dei diritti umani sotto la presidenza di Hassan Rouhani, in particolare nei riguardi dei membri del gruppo di resistenza iraniano, l’Organizzazione dei Mojahedin del Popolo Iraniano (PMOI/MEK), tanto più evidente nella recente nomina di Ebrahim Raisi a Capo della magistratura Iraniana.

Maryam Rajavi ha condannato duramente l'orribile sparatoria di massa nelle moschee neozelandesi

La Sig.ra Maryam Rajavi, presidente eletto del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana, ha condannato duramente l'orribile sparatoria di massa di due moschee nella città neozelandese di Christchurch, avvenuta venerdì, in cui almeno 49 persone sono state uccise e 20 gravemente ferite. Nei suoi tweet pubblicati oggi la signora Rajavi ha dichiarato:

Copyright © 2018 CNRI - Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana. All Rights Reserved.
;