• English
  • French
  • Deutch
  • Italian
  • Arab
  • Spanish
  • Albanian
  • Last Modified: Martedì 16 Luglio 2019, 14:27:40.

Iran - Libro: Il costo di restare umano

ImageLibro : Le Prix de rester humain   
di Azam Hadj HEYDARI

Azam fugge dalla sua famiglia integralista per combattere i mullah. C'era stata prima la dittatura dello scià, poi quella di Khomeini e dei mullah.
Da 4 decenni, l’Iran soffre. La teocrazia totalitaria ha fatto più di 120 000 vittime.
Azam, ragazza iraniana, cresce nei quartieri poveri del sud di Tehran. Suo padre, fanatico religioso, partigiano duro e puro dei mullah, si oppone alla sua scolarizzazione. Sostenuta da sua madre, donna colta e lungimirante, consegue la licenza liceale. A 13 anni, evita per poco un matrimonio forzato con un mullah. Per rifiutare di unirsi ai suoi fratelli in associazioni di fanatici, per opporsi di continuo a suo padre, Azam è picchiata sempre più spesso.

Nel 1978, ha 20 anni. Senza amore, imbavagliata, oppressa e percossa, scappa e si unisce al movimento dei Mojahedin del popolo, islamici favorevoli alla separazione fra religione e Stato.
Si impegna attivamente, si unisce ad altre donne oppresse, partecipa alle manifestazioni contro la dittatura. Le si apre un nuovo mondo. Perseguita dai pasdaran (guardiani della rivoluzione islamica), seguaci di Khomeini, si fa arrestare. Passa 7 anni in prigione, di cui 8 mesi accovacciata con gli occhi bendati, in una gabbia. Sotto tortura fisica e morale, Azam non collaborerà.
30 000 donne saranno uccise in queste prigioni iraniane. In un paese in cui opporsi al governo equivale a opporsi a Dio, Azam sceglie di resistere. Una testimonianza avvincente e dolorosa di uno dei periodi più bui della storia, che riecheggia in modo sconcertante l’orrore dei Lager nazisti.

Jean-Claude Gawsewitch editore
256 pagine

Copyright © 2018 CNRI - Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana. All Rights Reserved.
;
0
Shares