domenica, 5 Aprile, 2020
Home Notizie Resistenza Iraniana DIRITTI UMANI: 60/MO; PIU'INFORMAZIONE SU VIOLAZIONI IN IRAN

DIRITTI UMANI: 60/MO; PIU’INFORMAZIONE SU VIOLAZIONI IN IRAN

Iran(ANSA) – ROMA, 10 DIC – "I diritti umani impiccati. La tragedia di 30 anni di oppressione, torture, lapidazioni e impiccagioni in piazza nel regno dei fondamentalismi in Iran". Questo il tema di una conferenza stampa organizzata nel giorno in cui si celebrano i 60 anni della Dichiarazione dei diritti umani dell'Onu, dalla Resistenza iraniana in Italia, insieme all'associazione Nessuno tocchi Caino.
"E' ancora più importante recuperare informazione sulla qualità del regime iraniano ora che l'attenzione internazionale sta per spostarsi dall'Iraq all'Afghanistan, la cui stabilizzazione esige una soluzione regionale che necessariamente coinvolge l'Iran", ha detto il senatore Marco Perduca, neo segretario della Commissione per i diritti umani del Senato, intervenendo al dibattito.

iran(ANSA) – ROMA, 10 DIC – "I diritti umani impiccati. La tragedia di 30 anni di oppressione, torture, lapidazioni e impiccagioni in piazza nel regno dei fondamentalismi in Iran". Questo il tema di una conferenza stampa organizzata nel giorno in cui si celebrano i 60 anni della Dichiarazione dei diritti umani dell'Onu, dalla Resistenza iraniana in Italia, insieme all'associazione Nessuno tocchi Caino.

"E' ancora più importante recuperare informazione sulla qualità del regime iraniano ora che l'attenzione internazionale sta per spostarsi dall'Iraq all'Afghanistan, la cui stabilizzazione esige una soluzione regionale che necessariamente coinvolge l'Iran", ha detto il senatore Marco Perduca, neo segretario della Commissione per i diritti umani del Senato, intervenendo al dibattito.

Perduca, reduce da una missione ad Ashraf, città dell'Iraq dove vivono alcune migliaia di muhjaeddin iraniani oppositori del regime di Ahmadinejad ha denunciato inoltre il fatto che "desta ulteriore preoccupazione il modo in cui si racconta l'Iran, dandone un'immagine di paese tranquillo e privo di terrorismo interno" per salvaguardare le relazioni commerciali che "ad esclusione di Usa e Israele tutti i paesi del mondo hanno a cominciare dall'Italia, che ha superato nello scambio commerciale la Germania".

Il senatore Giorgio Bornacin ha sottolineato che "occorre smascherare una volta per tutte un regime che si basa sul terrore e sul quotidiano calpestare dei diritti umani della gente", mentre l'onorevole Carlo Ciccioli ha sostenuto che "c'é una sorta di congiura del silenzio su ciò che accade all'interno del paese: mutilazioni, fustigazioni, lapidazioni, é una sorta di Medioevo del comportamento".(ANSA).

 

FOLLOW NCRI

70,964FansLike
1,300FollowersFollow
33,977FollowersFollow