• English
  • French
  • Deutch
  • Italian
  • Arab
  • Spanish
  • Albanian
  • Last Modified: Martedì 23 Luglio 2019, 06:48:35.

Report: Il regime iraniano intensifica il targeting delle minoranze religiose

Di Mansoureh Galestan

Un organismo governativo degli Stati Uniti che monitora la libertà religiosa globale afferma che le condizioni in Iran sono peggiorate lo scorso anno, con l'escalation del governo rivolto ai musulmani non sciiti e alle minoranze baha'i e cristiani.

Nel suo rapporto annuale pubblicato lunedì, la Commissione bi-partisan degli Stati Uniti sulla libertà religiosa internazionale (USCIRF) ha detto che l'Iran merita la designazione come uno dei 16 paesi di particolare interesse in base alle condizioni del 2018, secondo quanto riferito da Voice of America.

Il Dipartimento di Stato ha fatto questa designazione per l'Iran ogni anno dal 1999, una mossa che consente agli Stati Uniti di imporre restrizioni di viaggio e altre sanzioni agli iraniani responsabili di presunti abusi di libertà religiosa.

USCIRF usa le sue scoperte sulla libertà religiosa per formulare raccomandazioni politiche al presidente, al Dipartimento di Stato e al Congresso degli Stati Uniti.

"Purtroppo [il nostro rapporto] non mostra alcun progresso in Iran tra l'anno scorso e quest'anno", ha dichiarato il commissario della USCIRF Gary Bauer a VOA Persian in una presentazione del lunedì al Palazzo degli uffici del Senato di Russell a Washington. "L'[Iran]) continua a perseguitare varie minoranze religiose tra cui le minoranze musulmane che non sono d'accordo con il suo regime sciita".

Il rapporto della USCIRF ha detto che centinaia di sufi sono stati arrestati e che i perseguitati sono stati lasciati in isolamento e picchiati in carcere l'anno scorso.

L'USCIRF ha detto che il regime iraniano ha anche discriminato la minoranza sunnita rifiutando le loro ripetute richieste di costruire una moschea ufficiale nella capitale iraniana lo scorso anno. Ha detto che diversi chierici sunniti iraniani erano bersagli di violenze, con un sicario che ha ucciso uno lo scorso luglio nel sud dell'Iran.

L'USCIRF ha dichiarato che le autorità iraniane hanno arrestato 171 cristiani nel 2018, la maggior parte di loro nella prima settimana di dicembre prima delle vacanze di Natale, mentre l'anno precedente gli arresti furono solo 16 tra la minoranza cristiana.

Il rapporto USCIRF ha esortato il governo degli Stati Uniti a parlare frequentemente a tutti i livelli di ciò che ha definito "gravi violazioni della libertà religiosa" in Iran; congelare i beni dei funzionari iraniani responsabili di tali abusi e vietarne l'ingresso negli Stati Uniti; e premere per il rilascio di tutti i prigionieri di coscienza nel paese.

"Abbiamo chiesto sia all'amministrazione [Trump] che al Congresso di definire la libertà religiosa ed i diritti umani parte centrale dei nostri rapporti e negoziati con l'Iran", ha affermato Bauer

Copyright © 2018 CNRI - Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana. All Rights Reserved.
;
0
Shares