• English
  • French
  • Deutch
  • Italian
  • Arab
  • Spanish
  • Albanian
  • Last Modified: Sabato 20 Luglio 2019, 18:10:58.

IRAN: Durante la rivolta del gennaio 2018 furono arrestati 4.600 giovani

Continui arresti politici e necessità di un’azione immediata per liberare i prigionieri e visitare le prigioni

La guardia rivoluzionaria Hassan Abbasi, in un’intervista con la televisione di Stato, ha riconosciuto che durante la rivolta del 2018 circa 4.600 giovani furono arrestati dalle forze repressive.

Abbasi ha negato la possibilità di qualsiasi “rivoluzione di velluto” o “rivoluzione colorata” in Iran e ha detto: “Quello che accadde nel 2018 fu che scesero in strada 4500-4600 di questi giovani che furono arrestati” (televisione di Stato Ofogh, 1° giugno 2019).
La Resistenza iraniana affermò in una dichiarazione dell’11 gennaio 2018 che il numero di persone arrestate nella rivolta nazionale iraniana era giunto almeno ad 8.000. Almeno 14 degli arrestati furono uccisi sotto tortura, ma il regime clericale in Iran annunciò senza vergogna che essi avevano commesso suicidio in prigione.
Gli arresti politici sono continuati ininterrottamente dalla rivolta del 2018 fino ad oggi, e molti degli arrestati sono ancora in carcere e condannati a lunghe pene detentive. Due settimane fa, un prigioniero politico di nome Abdollah Ghassempour è stato condannato a morte per accuse costruite dai mullah di “aggressione”, “assemblea e cospirazione contro il regime” e “appartenenza, propaganda e collaborazione con l’OMPI”, e altri tre sono stati condannati per accuse simili a cinque anni e mezzo di prigione.

La Resistenza iraniana, evidenziando che i prigionieri politici sono soggetti a torture e ad esecuzioni, rivolge un appello per un’azione urgente da parte del Segretario Generale delle Nazioni Unite, dell’Alto Commissario e del Consiglio dei Diritti Umani delle Nazioni Unite nonché da parte delle organizzazioni internazionali per i diritti umani affinché chiedano il rilascio dei detenuti e designino delle delegazioni per visitare le prigioni del regime e incontrare i prigionieri politici.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
3 giugno 2019

Copyright © 2018 CNRI - Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana. All Rights Reserved.
;
0
Shares