• English
  • French
  • Deutch
  • Italian
  • Arab
  • Spanish
  • Albanian
  • Last Modified: Sabato 19 Ottobre 2019, 13:54:20.

Iran: condannate a 55 anni di reclusione tre attiviste per i diritti delle donne

Il Comitato delle donne del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana condanna fermamente le condanne medievali emesse dalla magistratura del regime clericale per le attiviste per i diritti delle donne Mojgan Keshavarz, Monireh Arabshahi e sua figlia, Yasaman Aryani.

Le tre donne sono state condannate a un totale di 55 anni di carcere per aver protestato contro la condotta e le leggi misogine del regime clericale e sono state imprigionate da diversi mesi.

L'emissione di pene detentive inumane, oppressive e di lunga durata per semplici atti di protesta rivela solo la paura del regime clericale di proteste sociali, in particolare da parte delle donne iraniane.

Il Comitato femminile del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana invita tutte le organizzazioni internazionali a difendere i diritti delle donne, i diritti umani e la libertà di espressione, a condannare queste sentenze profondamente anacronistiche e ad adottare misure vincolanti contro il regime clericale misogino.

Il comitato delle Donne del Consiglio nazionale della resistenza iraniana

15 agosto 2019

Copyright © 2018 CNRI - Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana. All Rights Reserved.
;
0
Shares