• English
  • French
  • Deutch
  • Italian
  • Arab
  • Spanish
  • Albanian
  • Last Modified: Mercoledì 03 Ottobre 2018, 15:19:20.

La repressione delle donne da parte dell'Iran lo colloca 130° posto per la parità di genere nel mondo

L’Iran sotto il regime dei mullah  è stato classificato al 130° posto in una nuova indagine internazionale della parità di genere nella società 

Il regime è stato collocato quasi  in fondo alle 136 nazioni valutate nel rapporto del Global Gender Gap 2013 del World Economic Forum.

 

Lo studio misura l'accesso e le opportunità per le donne nelle quattro aree chiave della salute, dell'istruzione, dell'economia e della politica .

Nella parte superiore della tabella erano le nazioni del Nord Europa di Islanda, Finlandia , Norvegia e Svezia .

Ma l'Iran era in vantaggio solo sulla Costa d'Avorio, sulla Mauritania, sulla Siria , sul Ciad e e sullo Yemen nello studio, che ha ancora una volta messo in evidenza le misure repressive contro le donne nella società iraniana.

L'indagine viene dopo una relazione separata che la scorsa settimana ha classificato l’Iran 94° nell'indice mondiale della forze lavoro “qualificate e produttive”.

Il rapporto ha misurato le capacità e il capitale che si trova nelle persone e che sono impiegate per uso produttivo.

La più alta posizione in classifica dell’Iran era il 68° posto per livello di istruzione dei lavoratori, seguito dall’ 87° per la salute fisica e mentale della popolazione occupata e l’88° per lo stato dell'ambiente in cui lavorano .

Ma il regime era al 119° - terzo dal fondo in tutti i 122 Paesi - per la quantità, il talento e la conoscenza della forza di lavoro.

 

Copyright © 2018 CNRI - Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana. All Rights Reserved.
;
0
Shares