martedì, Settembre 29, 2020
Home Notizie Resistenza Iraniana Iran:il quartier generale per l'esecuzione dell'ordine repressivo dell'apparato di Khomeini preso d'assalto,...

Iran:il quartier generale per l’esecuzione dell’ordine repressivo dell’apparato di Khomeini preso d’assalto, i manifesti di Khamenei e Soleimani incendiati

I giovani ribelli hanno preso di mira l’apparato di repressione del regime iraniano e saccheggiato il quartier generale per l’esecuzione dell’ordine dell’Imam Khomeini (HEIKO) a Teheran

Nelle prime ore di questa mattina, mercoledì 29 gennaio 2020, i giovani ribelli hanno preso di mira l’apparato di soppressione del regime clericale e saccheggiato il cosiddetto Setad Ejrayi-e Farman Hazrat-e Emam, o il “Quartier generale per l’esecuzione dell’Imam Khomeini Ordine “(HEIKO), situato sulla superstrada Mohammad Ali Jennah a Teheran.

Il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti ha sanzionato l’HEIKO, controllato direttamente dal leader supremo del regime Ali Khamenei, e 37 società affiliate il 4 giugno 2013, in base all’ordine esecutivo presidenziale numero 13599.

Nel marzo 2017, la Resistenza iraniana ha pubblicato un libro intitolato “L’ascesa dell’impero finanziario delle guardie rivoluzionarie”, in cui ha svelato la portata dell’appropriazione delle ricchezze della nazione da parte di questo HEIKO tra cui la confisca forzata e il sequestro di terre, e delle proprietà immobiliari della gente.

Inoltre, ieri mattina, i giovani ribelli hanno dato fuoco ai manifesti di Khamenei con Soleimani in onore dell’eliminazione del maestro del terrore Qassem Soleimani in diverse parti di Teheran e di altre città, tra cui Isfahan, Boroujerd, Karaj, Sari, Babol e Bandar Langeh. Hanno anche dato fuoco alle gomme a Shahriar e Islamshahr, a sud di Teheran, bloccando le autostrade per le pattuglie repressive.

Segreteria del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana

29 gennaio 2020

FOLLOW NCRI

70,868FansLike
1,437FollowersFollow
34,968FollowersFollow