• English
  • French
  • Deutch
  • Italian
  • Arab
  • Spanish
  • Albanian
  • Last Modified: Martedì 03 Dicembre 2019, 08:25:53.

BOLOGNA - Leoni (Fi) interviene sul tema Iran-nucleare

ImageBOLOGNA - "La Regione Emilia Romagna condanni la decisione della Repubblica islamica dell'Iran di rimettere in funzione l'impianto nucleare di Isfanan, ponendo, di fatto, le basi per la costruzione della bomba atomica in tempi brevi". Lo chiede il Consigliere regionale di Forza Italia Andrea Leoni in una risoluzione presentata all'Assemblea Legislativa della Regione Emilia Romagna.

romagnaoggi 13.08.2005  
"Con l'arrivo al potere della Repubblica islamica dell'ultraconservatore Ananedinejad si stanno avverando le più fosche previsioni che erano state avanzate nello scorso giugno al momento della sua elezione. La riapertura dell'impianto nucleare - continua Leoni - consentirà al regime degli ayatollah di costruire la bomba atomica nel giro di pochissimi anni.
L'Iran è uno dei più grandi produttori di petrolio e di gas naturali del mondo, quindi, convincono poco le motivazioni addotte dalle autorità iraniane di volersi dotare dell'energia nucleare per usi civili. La Repubblica islamica dell'Iran - sottolinea Leoni - non brilla di certo per la tutela e il rispetto dei diritti civili e religiosi e scelte come queste fortificano sempre di più il regime degli ayatollah sia sul fronte interno sia nel rapporto con gli altri stati.
La cacciata degli ayatollah e l'instaurazione di una vera democrazia - conclude Leoni - devono essere l'obbiettivo da perseguire che potrà rendere più sicura l'intera aerea e soddisfare le legittime richieste di libertà che provengono dalla società civile iraniana.

Copyright © 2018 CNRI - Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana. All Rights Reserved.
;
0
Shares