• English
  • French
  • Deutch
  • Italian
  • Arab
  • Spanish
  • Albanian
  • Last Modified: Sabato 20 Luglio 2019, 18:10:58.

Iran: Nomina a procuratore di Teheran del criminale ex giudice capo della provincia di Fars ed ex procuratore di Shiraz

Ebrahim Raissi, criminale capo della giustizia del regime dei mullah, ha licenziato il procuratore di Teheran Jaffari Dolatabadi, incluso nell’elenco delle persone colpite da sanzioni del Ministero del Tesoro degli Stati Uniti e dell’UE, lunedì 29 aprile, sostituendolo con un altro sgherro di nome Ali Alghassi-Mehr, ex giudice capo della provincia di Fars dal settembre 2014, e prima di allora procuratore di Shiraz.

Dopo la designazione dell’IRGC (Corpo delle Guardie Rivoluzionarie Islamiche) come entità terroristica straniera da parte del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti, Alghassi-Mehr ha comunicato che “anche lui era un membro dell’IRGC”. Durante la rivolta del dicembre 2017, svolse un ruolo repressivo chiamando coloro che prendevano parte alla sollevazione nemici e teppisti, minacciando che coloro che si fossero impegnati “nel caos con il pretesto di proteste civili” e avessero “disturbato l’ordine pubblico” sarebbero stati “trattati secondo la legge” e affermando: “Noti fuorilegge che hanno colto l’occasione per istigare attività anti-regime contro l’ordine pubblico sono sotto il pieno controllo della sicurezza... Il pubblico dovrebbe essere consapevole dei teppisti anti-rivoluzionari all’interno e all’esterno del Paese. Non ci sarà alcuna esitazione nel trattare tali casi...” (agenzia di stampa Mehr – 2 gennaio 2018).

Poche settimane dopo, Alghassi-Mehr disse: “Gli arrestati durante le festività dell’ultimo mercoledì dell’anno rimarranno in custodia fino alla fine delle vacanze di Capodanno, e non sarà concesso alcun permesso per le cerimonie previste a Persepoli e Passargad” (agenzia di stampa Mehr – 10 marzo 2018).
Il nuovo procuratore del regime dei mullah per Teheran emise mandati di cattura per i camionisti in sciopero nazionale e, annunciando l’arresto di 35 di loro, aggiunse: “La legge consente di punire coloro che disturbano la sicurezza sulle autostrade di Fars come fuorilegge e corrotti sulla Terra” (agenzia di stampa Mehr - 28 settembre 2018).

Uno degli ultimi crimini di Algahssi-Mehr come giudice capo a Shiraz è stata l’esecuzione segreta di due giovani di 17 anni, preceduta dalla loro fustigazione. Comunicata per la prima volta da Amnesty International, l’esecuzione è stata definita un crimine scioccante contro tutte le regole conosciute umane, islamiche e dei diritti umani da parte della signora Maryam Rajavi, che ha aggiunto: “Il mondo civilizzato, le Nazioni Unite, il Segretario Generale e il Consiglio dei Diritti Umani delle Nazioni Unite devono condannare l’atroce uccisione di minorenni in Iran, un prodotto della magistratura di Khamenei guidata dal mullah assassino Ebrahim Raisi, un membro del Comitato della Morte responsabile del massacro di prigionieri politici del 1988”.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
1° maggio 2019

Copyright © 2018 CNRI - Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana. All Rights Reserved.
;
0
Shares