• English
  • French
  • Deutch
  • Italian
  • Arab
  • Spanish
  • Albanian
  • Last Modified: Sabato 12 Ottobre 2019, 21:00:22.

AIEA: il regime iraniano commette una nuova violazione dell'accordo sul nucleare

Di Mahmoud Hakamian

Il regime iraniano ha commesso un'altra violazione del suo accordo nucleare con le maggiori potenze arricchendo l'uranio con centrifughe avanzate, cosa che sta logorando ulteriormente l'accordo di riferimento, lo ha affermato giovedì in un rapporto la polizia di sorveglianza nucleare delle Nazioni Unite.

Negli ultimi mesi, il regime iraniano ha violato gradualmente le restrizioni del suo accordo con le maggiori potenze.

Il capo dell'Organizzazione per l'energia atomica del regime iraniano afferma che il regime ha arricchito 24 tonnellate di uranio dal suo accordo nucleare del 2015 con le potenze mondiali, molto più di quanto ammesso ai sensi del patto.


Washington ha ripetutamente affermato di essere pronto a tenere colloqui con Teheran su un accordo di più ampia portata, sostenendo che le sue paralizzanti sanzioni economiche porteranno il regime al tavolo dei negoziati. Il regime, tuttavia, ha escluso i colloqui fino a quando tali sanzioni non saranno revocate incrementando la sua espansione nucleare.

"Sono impegnati nella struttura (arricchimento di Natanz)", ha detto a Reuters un diplomatico in risposta al rapporto dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (AIEA) agli Stati membri giovedì.

L'accordo consente solo al regime iraniano di accumulare uranio arricchito con poco più di 5.000 delle sue centrifughe IR-1 di prima generazione a Natanz. Consente al regime di utilizzare un numero limitato di modelli più avanzati per la ricerca, senza produrre uranio arricchito.

L'accordo copre anche la quantità di uranio arricchito che Teheran può produrre e la purezza a cui può arricchirla, entrambe delle quali son state già violate dal regime.

"Il 25 settembre 2019, l'Agenzia ha verificato che tutte le cascate (centrifughe) già installate nelle linee di ricerca e sviluppo 2 e 3 ... si stavano accumulando o erano state preparate per accumulare uranio arricchito", afferma il rapporto dell'AIEA visto da Reuters.

Tali linee comprendono cascate relativamente piccole fino a 20 centrifughe. Il rapporto afferma che il regime iraniano sta ancora installando due cascate di 164 macchine precedentemente annunciate dei modelli IR-4 e IR-2m, due cascate che sono state rimosse in base all'accordo, che ha anche sollevato sanzioni internazionali contro il regime.

Nel suo ultimo aggiornamento sulle attività nucleari dell'Iran di questo mese, l'AIEA ha affermato che Teheran aveva iniziato a installare centrifughe più avanzate - modelli diversi dall'IR-1 che dovrebbero essere utilizzate solo per la ricerca - e si stava muovendo verso l'arricchimento dell'uranio con esse.

L'espansione del regime iraniano del suo arricchimento con centrifughe avanzate continua, secondo l'AIEA.

Il regime ha informato l'agenzia in una lettera del 25 settembre 2019, che sta riconfigurando il suo set di arricchimento per aggiungere gruppi di centrifughe, tra cui una cascata di 164 macchine di IR-6, ha riferito il rapporto dell'AIEA di giovedì.

Il Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana (NCRI) ha ripetutamente affermato che procurarsi o ottenere armi nucleari è un pilastro chiave della strategia di sopravvivenza del regime iraniano.

In effetti, se non fosse per la straordinaria rivelazione della Resistenza iraniana del sito di arricchimento dell'uranio di Natanz e della struttura per le acque pesanti di Arak nell'agosto 2002, e le successive rivelazioni, che hanno svelato la misura in cui il lavoro clandestino di armi nucleari del regime era avanzato, e che ha innescato ispezioni da l'Agenzia internazionale per l'energia atomica (AIEA) e le conseguenti misure del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, i mullah avrebbero già avuto la bomba e il destino del Medio Oriente e del mondo non sarebbe quello attuale.

L'NCRI ha chiarito che al regime iraniano non deve essere consentito alcun arricchimento di uranio e i suoi progetti nucleari devono essere completamente smantellati.

 

Copyright © 2018 CNRI - Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana. All Rights Reserved.
;
0
Shares