mercoledì, Ottobre 21, 2020
Home Notizie Iran News Proteste in Iran: il popolo di Sanandaj manifesta al grido di “Khamenei...

Proteste in Iran: il popolo di Sanandaj manifesta al grido di “Khamenei è un assassino” e “Abbasso l’oppressore, che sia lo Scià o che sia il Leader supremo”

Nella mattinata di oggi Giovedì 16 Gennaio 2020, a Sanandaj, nell’Iran occidentale, un folto gruppo di persone ha preso parte alla cerimonia di sepoltura di uno degli innocenti passeggeri del volo della Ukraine Airlines abbattuto da due missili dei Pasdaran.

Nonostante la vasta presenza di agenti delle forze repressive e di sicurezza i partecipanti hanno intonato slogan contro il regime.

I dimostranti hanno intonato i seguenti slogan: “Abasso il dittatore”, “Khamenei è un assassino e il tempo del suo governo è scaduto/il suo governo è bocciato”, “Khamenei ascolta: siamo il popolo e non criminali”, “Abbasso l’oppressore, che sia lo Scià o il Leader”, “Ucciderò chiunque abbia ucciso mio fratello”, “Abbasso Rouhani”, “Non siamo morti per scendere a compromessi e lodare il leader assassino”, “Hanno ucciso i nostri uomini migliori e li hanno sostituiti con dei mullah”. I manifestanti, rivolgendosi alle forze repressive del regime, hanno gridato: “Abbasso i terroristi” e “Basiji, Pasdaran: siete voi il nostro DAESH (ISIS)”.

Ieri pomeriggio gli studenti hanno tenuto un protesta presso l’Università di Sanandaj, al grido di “Abbasso il dittatore” e “Pasdaran, vergogna, lasciate stare il paese”. Gli studenti, rivolgendosi ai mercenari del Basij mobilitati per reprimere la loro manifestazione, gridavano: “Cannoni, carri armati, petardi: i Basiji devono andarsene”.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
16 Gennaio 2020

 

FOLLOW NCRI

70,823FansLike
1,445FollowersFollow
34,911FollowersFollow