martedì, Settembre 29, 2020
Home Notizie Resistenza Iraniana Proteste in Iran: invio di messaggi, affissi manifesti di Massoud Rajavi a...

Proteste in Iran: invio di messaggi, affissi manifesti di Massoud Rajavi a Teheran, e in altre città

 

IL CONTENUTO DI QUESTA PAGINA SARÀ AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ SULLE PROTESTE IN IRAN

AGGIORNAMENTO SULLE PROTESTE in IRAN:

NEL GIORNO DELLA LIBERAZIONE DI MASSOUD RAJAVI , SOSTENITORI DEL MEK MANIFESTANO PER IL RILASCIO DEI PRIGIONIERI POLITICI IN IRAN.

Gennaio 2020: Washington DC: i sostenitori del MEK marciano fuori dalla Casa Bianca per il rilascio dei prigionieri politici in Iran. Venti giorni dall’inizio del 2020 e non c’è sosta nei sostenitori della diaspora iraniana che guidano il Free Iran 2020, i sostenitori del MEK sono in marcia davanti alla Casa Bianca a sostegno delle proteste iraniane del novembre 2019. Inoltre, in occasione della giornata della liberazione di Massoud Rajavi ( 20 gennaio 1979), hanno urlato slogan che chiedono il rilascio dei prigionieri politici in Iran.

MESSAGGI , POSTER DI MASSOUD RAJAVI A TEHERAN, e nelle ALTRE CITTÀ

LE INSURREZIONI NON SI FERMERANNO

Sabato, 18 gennaio 2020, alla vigilia del giorno di commemorazione della liberazione del leader della resistenza iraniana Massoud Rajavi dalla prigione dello Shah il 20 gennaio 1979, i nuclei di rivolta hanno pubblicato i loro messaggi e affisso poster in diverse parti di Teheran, tra cui Borzorgrahan, Imam Ali, Niayesh e sulle superstrade universitarie, a Karaj, Mashhad, Isfahan, Shiraz, Gorgan, Orumiyeh, Zanjan, Sari, Semnan, Sebzevar, Tabriz, Rasht, Ahvaz e in altre città.

 Lunedì 20 gennaio 2020, segna il 67 ° giorno dall’inizio delle proteste in Iran a livello nazionale.

L’Organizzazione dei Mojahedin del popolo iraniano (PMOI / MEK) ha identificato finora 724 degli oltre 1500 manifestanti uccisi dal regime.

La signora Maryam Rajavi, la presidente eletta dal Consiglio nazionale della resistenza iraniana (NCRI), ha invitato le Nazioni Unite a inviare urgentemente una missione internazionale di accertamento dei fatti nelle carceri iraniane per incontrare i detenuti.

CARATTERISTICHE PRINCIPALI DELLA RIVOLTA:

Numero di città insorte: 191

Numero di martiri: almeno 1500

Numero di feriti: oltre 4.000

Numero di detenuti: più di 12.000

FOLLOW NCRI

70,868FansLike
1,437FollowersFollow
34,968FollowersFollow