• English
  • French
  • Deutch
  • Italian
  • Arab
  • Spanish
  • Albanian
  • Last Modified: Venerdì 17 Gennaio 2020, 08:27:28.

La resurrezione della Resistenza dell’Iran: una delegazione americana bipartisan visita il MEK ad Ashraf 3

Iran’s Resurgent Resistance – Un nuovo libro del professor Sheehan

Di Mahmoud Hakamian

In un libro intitolato Iran’s Resurgente Resistance (“La resurrezione della Resistenza dell’Iran”), il professor Ivan Sascha Sheehan, studioso antiterrorismo e autorità di spicco della politica degli Stati Uniti verso l’Iran, parla di un viaggio compiuto da una delegazione bipartisan di alti funzionari statunitensi che ha consentito una conoscenza in profondità della comunità della Resistenza iraniana.

All'indomani dell'attacco missilistico contro le forze statunitensi in Iraq, Khamenei scaglia contro l' Albania per aver spinto la rivolta del popolo iraniano. Le autorità albanesi rispondono a Khamenei

Il presidente Trump ha osservato che con l'aiuto di Soleimani, Khamenei ha recentemente ucciso 1.500 cittadini iraniani per le loro proteste

Questa mattina, poche ore dopo l'attacco missilistico contro le forze statunitensi in Iraq, il leader supremo del regime Ali Khamenei, profondamente demoralizzato dopo l'eliminazione di Qassem Soleimani, si è scagliato contro l'Albania per l'insurrezione del popolo iraniano.

Maryam Rajavi: il regime si ritira di fatto dall’accordo sul nucleare, abbandonando i propri impegni; imperativo far scattare le misure restrittive previste dal PACG, col ripristino delle sei risoluzioni del Consiglio di Sicurezza

Comunicato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana - Maryam Rajavi dichiara: “Il regime si è di fatto ritirato dall’accordo sul nucleare, abbandonando i propri impegni; imperativo far scattare le misure restrittive previste dal PACG, col ripristino delle sei risoluzioni del Consiglio di Sicurezza.

Maryam Rajavi: L’eliminazione di Qassem Soleimani e del capo della forza soppressiva Bassij irachena è un duro colpo al regime dei mullah

Maryam Rajavi, presidente-eletta del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana (CNRI)

È ora di cacciare l’IRGC ( Pasdaran ) dalla regione

La signora Maryam Rajavi, presidente-eletta del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana (CNRI), ha definito l’eliminazione di Qassem Soleimani e Abu Mehdi Muhandes, capo della forza repressiva Bassij dell’Iraq, un colpo irreparabile al regime clericale.

Giorno 44 delle proteste iraniane: centinaia di sostenitori dell'NCRI si radunano a Parigi in solidarietà con le proteste iraniane

Centinaia di sostenitori dell'NCRI e i Mojahedin del Popolo Iraniano si radunano a Parigi in solidarietà con le proteste dell'Iran

 Di Hamideh Taati

Sabato 28 dicembre segna il 44 ° giorno dall'inizio delle proteste in Iran. Secondo il principale gruppo di opposizione iraniano, l'organizzazione dei Mojahedin del Popolo Iraniano (PMOI), nota anche come Mujahedin-e Khalq (MEK), oltre 1500 manifestanti sono stati uccisi il mese scorso dalle forze di sicurezza del regime.

Iran: messaggi e foto dei leader della Resistenza a Teheran ed in altre città in occasione della commemorazione del 40esimo giorno dal martirio dei dimostranti

In occasione della commemorazione del 40esimo giorno dal martirio dei manifestanti i Nuclei di Rivolta hanno diffuso e pubblicato i messaggi e le foto della sig.ra Rajavi, Presidente eletta del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana, a Teheran ed in altre città: Karaj, Isfahan, Tabriz, Shahr-e Ray ed Amol.

LA RIVOLTA CONTINUERÀ FINO AL ROVESCIAMENTO DEL REGIME, NON SI TORNA INDIETRO 

200 parlamentari di Paesi europei sostengono le proteste in Iran per la libertà, condannano la repressione dei manifestanti

I parlamentari sostengono l’appello di Maryam Rajavi perché l’ONU invii una missione d’inchiesta

Duecento parlamentari di 10 Paesi europei, tra i quali 50 parlamentari italiani, hanno firmato una dichiarazione in cui esprimono il proprio sostegno alla protesta antigovernativa di milioni di iraniani in 191 città di tutto l’Iran, chiedendo democrazia e diritti umani.

Iran: Consiglio resistenza, almeno 400 morti nelle proteste

20:13 (AGI) - Roma, 27 nov. - Sono almeno 400 i morti nelle proteste iraniane della scorsa settimana, secondo quanto riferisce il Consiglio nazionale della Resistenza iraniana. L'ultimo aggiornamento, spiega Elisabetta Zamparutti di 'Nessuno tocchi Caino'. I feriti sono 4000 feriti e oltre 10.000 gli arrestati.

Copyright © 2020 CNRI - Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana. All Rights Reserved.
;