• English
  • French
  • Deutch
  • Italian
  • Arab
  • Spanish
  • Albanian
  • Last Modified: Domenica 15 Settembre 2019, 09:07:22.

La TV di Stato iraniana rompe il silenzio sull’opposizione, attaccando apertamente i Mojahedin del Popolo Iraniano

Nei media controllati dallo Stato e nelle dichiarazioni ufficiali, gli alti funzionari iraniani hanno recentemente rilasciato commenti senza precedenti relativamente all’Organizzazione dei Mojahedin del Popolo Iraniano, al suo impatto sulla società, ed al suo peso nelle decisioni politiche internazionali.

Per anni, mantenere il silenzio sui Mojahedin e sul loro impatto era parte della politica di Stato, sia interna che estera. La recente raffica di commenti e dichiarazioni riflette un cambiamento nella politica del regime a questo riguardo. Il nuovo approccio scaturisce da una presenza senza precedenti dei Mojahedin nelle questioni interne. La consapevolezza del pubblico circa le attività del gruppo ha impedito al regime di continuare la sua pratica di negazione.

Oltre alle dichiarazioni ufficiali in difesa della brutale repressione dei Mojahedin del Popolo, i giornalisti della TV di Stato scendono in strada per documentare il presunto “disgusto del pubblico” nei confronti del gruppo di opposizione. In programmi organizzati in tutta fretta, si finge che la popolazione, specialmente i giovani, non si fidino dei Mojahedin.

Allo stesso tempo, il regime non può nascondere la propria paura per la sempre maggiore ricettività del pubblico nei confronti di quella che i mullah definiscono “propaganda dei Mojahedin del popolo nei social network che entra nelle nostre case”, e degli effetti che questa ha.

 

Copyright © 2018 CNRI - Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana. All Rights Reserved.
;
0
Shares