• English
  • French
  • Deutch
  • Italian
  • Arab
  • Spanish
  • Albanian
  • Last Modified: Sabato 20 Luglio 2019, 18:10:58.

Manifestazione di iraniani-americani a Washington per il cambio di regime – da parte degli iraniani

Di Hamideh Taati

Migliaia di iraniani-americani hanno partecipato venerdì scorso a una manifestazione a Washington e ad uno dei loro appelli c’è stata una risposta lunedì: il presidente Trump ha sanzionato il leader supremo dell’Iran Ali Khamenei – come riportato dal “Washington Examiner” martedì 25 giugno. Una priorità assoluta dei partecipanti alla manifestazione richiederà molto più tempo per realizzarsi, ma essi non vogliono che l’amministrazione lo faccia per loro: il cambio di regime in Iran.

Migliaia di iraniani marciano a sostegno della Resistenza dal Dipartimento di Stato alla Casa Bianca

Maryam Rajavi afferma:

• I mullah sono la causa principale della guerra e del terrorismo
• Sono incoraggiati quando non pagano il prezzo dei loro crimini
• Coloro che beneficiano del regime promuovono l’appeasement
• Il regime dei mullah non ha capacità di riforma
• Perseguiamo solo libertà e diritti umani, che aprano la strada allo sviluppo, alla giustizia, alla pace e alla sicurezza in Iran e nella regione 

Grande manifestazione di protesta degli iraniani a Bruxelles, Maryam Rajavi: L’UE deve adottare sanzioni complete contro il regime dei mullah

La nazione iraniana vuole il cambio di regime, il riconoscimento del diritto di resistere

Migliaia di iraniani si sono radunati per una grande manifestazione di protesta a Bruxelles sabato 15 giugno 2019. I manifestanti hanno condannato la brutale violazione dei diritti umani da parte del regime al potere e la sua istigazione al terrorismo e alla guerra nella regione.

Iran: L’appello di Maryam Rajavi ai giovani per formare i consigli popolari volti all’autonomo soccorso agli alluvionati

Ancora una volta l’alluvione ha colpito una parte vasta del Paese, tra cui le regioni di Razavi, Ardebil, Azerbaijan dell’Est e dell’ovest, Kermanshah, Esfahan, Kurdistan, Fars, Khuzestan, Kerman, Ghilan, Kohkiloeh e Boir.ahmad, Chahar-mahal Bakhtiyari, Lorestan e Markazi, che a causa della mancanza di ogni sorta di prevenzioni e successivi soccorsi molti dei cittadini hanno perso la vita e molti rimasti feriti e sfollati.

Risoluzione della Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti condanna gli atti terroristici del regime iraniano contro i Mojahedin del Popolo

Trentanove membri del Congresso degli Stati Uniti di entrambi gli schieramenti partitici hanno presentato congiuntamente una nuova risoluzione che condanna le azioni terroristiche del regime iraniano contro cittadini e sostenitori statunitensi del principale gruppo di opposizione democratico iraniano, l’Organizzazione dei Mojahedin del Popolo dell’Iran (OMPI) o Mujahedin-e Khalq (MEK).

Iran: I disperati tentativi del ministro delle Informazioni per sostenere moralmente le sue forze dopo l’inserimento nella black list

L’appello di Maryam Rajavi per la liberazione dei prigionieri e per l’spedizione di una delegazione internazionale per visitarli

Il mullà Mahmud Alawi ministro delle Informazioni della dittatura al potere in Iran è apparso, il 19 aprile, nella preghiera di venerdì a Teheran, in bocca pomposi vocaboli tipo “grandiosi valutazioni di sicurezza sotto linee guide” di Khamenei, e ha tentato di sostenere il morale delle forze frustrate del regime dopo l’inserimento del Corpo dei pasdaran nella lista dei gruppi stranieri terroristici degli USA.

Iran: manifestazione dell’arrabbiato popolo di Ahvaz nelle aree colpite dall’inondazione

Alluvione in Iran - N. 9

Sig.ra Maryam Rajavi: i mezzi dell’esercito e del Corpo delle Guardie della Rivoluzione Islamica devono essere messi a disposizione del popolo per salvare le vittime dell’inondazione.

Venerdì 12 Aprile 2019 l’arrabbiato popolo ed i giovani di Malashiyeh, ad Ahvaz (nella provincia del Khuzestan) hanno protestato contro la presenza di Mohammad Reza Naghdi nella regione, gridando: “Vattene, Ahvaz resterà libera” e costringendolo ad andarsene.

Copyright © 2018 CNRI - Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana. All Rights Reserved.
;