• English
  • French
  • Deutch
  • Italian
  • Arab
  • Spanish
  • Albanian
  • Last Modified: Martedì 23 Luglio 2019, 06:48:35.

Iran: I disperati tentativi del ministro delle Informazioni per sostenere moralmente le sue forze dopo l’inserimento nella black list

L’appello di Maryam Rajavi per la liberazione dei prigionieri e per l’spedizione di una delegazione internazionale per visitarli

Il mullà Mahmud Alawi ministro delle Informazioni della dittatura al potere in Iran è apparso, il 19 aprile, nella preghiera di venerdì a Teheran, in bocca pomposi vocaboli tipo “grandiosi valutazioni di sicurezza sotto linee guide” di Khamenei, e ha tentato di sostenere il morale delle forze frustrate del regime dopo l’inserimento del Corpo dei pasdaran nella lista dei gruppi stranieri terroristici degli USA.

Iran: manifestazione dell’arrabbiato popolo di Ahvaz nelle aree colpite dall’inondazione

Alluvione in Iran - N. 9

Sig.ra Maryam Rajavi: i mezzi dell’esercito e del Corpo delle Guardie della Rivoluzione Islamica devono essere messi a disposizione del popolo per salvare le vittime dell’inondazione.

Venerdì 12 Aprile 2019 l’arrabbiato popolo ed i giovani di Malashiyeh, ad Ahvaz (nella provincia del Khuzestan) hanno protestato contro la presenza di Mohammad Reza Naghdi nella regione, gridando: “Vattene, Ahvaz resterà libera” e costringendolo ad andarsene.

L’Albania, il nuovo El Dorado dei resistenti iraniani

CafeBabel, Published on April 8, 2019
 Di Eugène Varlin

Dopo aver vissuto gli attacchi sanguinari delle milizie governative in Iraq, paese che precedentemente li ospitava, un gruppo di oppositori al regime iraniano si è trasferito in Albania con l’aiuto dell’ONU che ha incaricato l’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (UNHCR).

Appello Urgente: Messaggio di solidarieta' con il popolo Iraniano e la Resistenza Iraniana

Aprile 2019

 In Iran devastanti inondazioni sono costate la vita a più di 200 persone, ed hanno obbligato milioni di iraniani ad abbandonare le proprie case, addolorandoci profondamente. Esprimiamo la nostra più sincera solidarietà al popolo iraniano tramite la Resistenza Iraniana e la Presidente eletta, la Sig.ra Maryam Rajavi.

Maryam Rajavi: L’inserimento del Corpo oppressore dei pasdaran nella lista terroristica era la primaria e legittima richiesta della Resistenza Iraniana, indispensabile per la sicurezza e la stabilità della Regione

La signora Maryam Rajavi, presidente eletta del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana, ha definito l’inserimento del Corpo oppressore dei pasdaran nella lista terroristica era la primaria e legittima richiesta della Resistenza Iraniana, indispensabile per la sicurezza e la stabilità del Medio Oriente e un passo necessario per porre fine alla guerra e al terrorismo nella Regione e in tutto il mondo.

DER SPIEGEL E LA LIBERTÀ DI STAMPA SACRIFICATA

di Esmail Mohades

l'Opinione 28 marzo 2019 - Der Spiegel, in edicola dal 16 febbraio, conteneva un reportage dal intitolo “Prigionieri della ribellione” in cui elencava le più assurde menzogne contro i membri della Resistenza iraniana nel loro insediamento in Albania.

Auguri di Buon Anno dalla Presidente eletta della Resistenza Iraniana

In occasione del Nowruz, il Capodanno Persiano, la Presidente eletta del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana (CNRI), la Sig.ra Maryam Rajavi, ha tenuto un discorso, rivolgendosi al suo popolo. In primo luogo, la Presidente ha augurato buone feste ai compatrioti di tutto il paese, e si è congratulata con coloro che hanno mantenuto la speranza in tempi veramente molto bui, sotto il potere oppressivo dei mullah.

Copyright © 2018 CNRI - Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana. All Rights Reserved.
;