• English
  • French
  • Deutch
  • Italian
  • Arab
  • Spanish
  • Albanian
  • Last Modified: Martedì 16 Luglio 2019, 14:27:40.

Manifestazione di iraniani-americani a Washington per il cambio di regime – da parte degli iraniani

Di Hamideh Taati

Migliaia di iraniani-americani hanno partecipato venerdì scorso a una manifestazione a Washington e ad uno dei loro appelli c’è stata una risposta lunedì: il presidente Trump ha sanzionato il leader supremo dell’Iran Ali Khamenei – come riportato dal “Washington Examiner” martedì 25 giugno. Una priorità assoluta dei partecipanti alla manifestazione richiederà molto più tempo per realizzarsi, ma essi non vogliono che l’amministrazione lo faccia per loro: il cambio di regime in Iran.

Migliaia di iraniani marciano a sostegno della Resistenza dal Dipartimento di Stato alla Casa Bianca

Maryam Rajavi afferma:

• I mullah sono la causa principale della guerra e del terrorismo
• Sono incoraggiati quando non pagano il prezzo dei loro crimini
• Coloro che beneficiano del regime promuovono l’appeasement
• Il regime dei mullah non ha capacità di riforma
• Perseguiamo solo libertà e diritti umani, che aprano la strada allo sviluppo, alla giustizia, alla pace e alla sicurezza in Iran e nella regione 

Iran: Nuove accuse nei confronti dei prigionieri politici

Di Hamideh Taati

Il regime iraniano ha formulato nuove accuse fittizie a carico di due prigionieri politici ed attivisti per i diritti umani arrestati nei primi mesi di quest’anno per aver osato protestare contro l’esecuzione di tre prigionieri politici curdi e per aver rifiutato l’ispezione fisica.

Il gigante italiano dell'energia rifugge il presunto petrolio iraniano

Di Mahmoud Hakamian

La compagnia petrolifera italiana Eni SpA ha respinto una spedizione di sospetto greggio iraniano, mentre le compagnie energetiche cercano di smascherare le tecniche sempre più sofisticate che il regime iraniano sta attuando per camuffare il loro carico ed eludere le sanzioni statunitensi, ha riportato il Wall Street Journal giovedì.

Grande manifestazione di protesta degli iraniani a Bruxelles, Maryam Rajavi: L’UE deve adottare sanzioni complete contro il regime dei mullah

La nazione iraniana vuole il cambio di regime, il riconoscimento del diritto di resistere

Migliaia di iraniani si sono radunati per una grande manifestazione di protesta a Bruxelles sabato 15 giugno 2019. I manifestanti hanno condannato la brutale violazione dei diritti umani da parte del regime al potere e la sua istigazione al terrorismo e alla guerra nella regione.

Copyright © 2018 CNRI - Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana. All Rights Reserved.
;